Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, ultima notte di preseason: Aldridge spinge San Antonio, 31 per Devin Booker

NBA
LaMarcus Aldridge contro James Harden (foto Getty)

Ultima notte di preseason prima di fare davvero sul serio: LaMarcus Aldridge realizza una doppia doppia da 26+10 nella vittoria di San Antonio su Houston (15 e 11 assist per James Harden). Devin Booker si regala una serata da 31 punti, Andre Drummond chiude con 18 punti, 22 rimbalzi e 7 assist. Tutti i risultati e gli highlights della notte

Houston Rockets – San Antonio Spurs 97-106

TABELLINOHIGHLIGHTS

Gli Spurs costruiscono il successo sui Rockets vincendo ogni quarto e (in assenza di Kawhi Leonard) cavalcando la loro seconda superstar, LaMarcus Aldridge, che tira 21 volte e chiude con 26 punti e 10 rimbalzi. Bene anche Rudy Gay dalla panchina (6/11 per 14 punti con 7 rimbalzi), mentre a Houston il top scorer è Eric Gordon (in quintetto al fianco di Harden, al posto di Chris Paul) che chiude con 27 punti e 6 triple a segno. Il resto dei Rockets ne segna solo altre 9 ma questo non impedisce alla squadra di D’Antoni di tirarne comunque 53. 

Charlotte Hornets – Dallas Mavericks 111-96

TABELLINOHIGHLIGHTS

Gli Hornets tirano 17/30 da tre punti (sfiorando il 57%) e con sette giocatori in doppia cifra (il migliore Kemba Walker con 18) regolano i Dallas Mavericks che hanno in Harrison Barnes il loro top scorer e Yogi Ferrell in quintetto al posto dell’infortunato Seth Curry.

Orlando Magic – Cleveland Cavaliers 106-113

TABELLINOHIGHLIGHTS

Aaron Gordon (con 21 punti) guida tutto il quintetto di Orlando in doppia cifra, risultato che invece nei cinque iniziali di coach Lue tocca solo Dwyane Wade (15 in 12 minuti). Cleveland però ha 18 punti con 7/10 dal campo (e 4/6 da tre) da un redivivo José Calderon e tira col 50%, spuntandola grazie a un terzo quarto da 36-23.

New York Knicks – Washington Wizards 103-110

TABELLINOHIGHLIGHTS

Dopo una gara da 10 punti e 14 (!) rimbalzi contro Miami, continua il buon momento di Kelly Oubre Jr. che dalla panchina ne mette 21 (con 9/13 al tiro) e con Bradley Beal (24 per la guardia titolare degli Wizards) guida Washington alla vittoria al Madison Square Garden. New York, in campo senza Porzingis e Ntilikina, raccoglie indicazioni positive dai suoi scorer, con 23 di Tim Hardaway (4/8 da tre) e 21 di Doug McDermott (4/6 dall’arco).

Chicago Bulls – Toronto Raptors 104-125

TABELLINOHIGHLIGHTS

Norman Powell viene preferito a C.J. Miles in quintetto da coach Casey ma l’ala di Indiana dalla panchina fa di tutto per far cambiare idea al suo allenatore: 27 punti in 20 minuti con 9/14 al tiro e sei triple a segno. Buone indicazioni anche dal rookie OG Anunoby (12 in 17 minuti), ma il dato che impressiona di più sono le 48 triple tentate dai canadesi (di cui 19 a segno, vicini al 40% complessivo) per una squadra fino all’anno scorso restia a esibirsi dal perimetro. Fanno meglio per percentuale i Bulls (56% dall’arco) ma su solo 25 tentativi (Justin Holiday il migliore con 4/5 e 17 punti). 

Memphis Grizzlies – New Orleans Pelicans 142-101

TABELLINOHIGHLIGHTS

Conley e Gasol segnano 19 punti a testa (lo spagnolo sfiora la tripla doppia, con anche 10 rimbalzi e 8 assist), Jarell Martin fa ancora meglio (20) ma la mano più calda della serata è quella del rookie Dillon Brooks, che chiude con 15 punti e 5/5 da tre punti in soli 12 minuti di gioco. Memphis tira oltre il 55% dal campo e sfiora il 54% da tre punti (14/26), segno di una serata magica per gli uomini di Fizdale. Jordan Crawford con 19 è il migliore dei Pelicans.

Philadelphia 76ers – Miami Heat 119-95

TABELLINOHIGHLIGHTS

Philly ha 19 punti a testa da J.J. Redick e Ben Simmons (con 9/11 al tiro, cui aggiunge 7 rimbalzi e 5 assist) e 17 dalla panchina per Luwawu-Cabarrot, mentre l’unico canestro dal campo di Joel Embiid (1/7 dal campo per il centro camerunense) è comunque quello che fa parlare di più, innescando un’irresistibile polemica su Twitter con Hassan Whiteside (4 falli in 11 minuti). Miami ha 13 punti da Dion Waiter, Bam Adebayo e James Johnson. 

Milwaukee Bucks – Detroit Pistons 107-103

TABELLINOHIGHLIGHTS

I numeri della serata dei Pistons sono i 26 del neo-arrivato Avery Bradley (11/17 dal campo e 2/2 da tre punti) e i 22 (rimbalzi, con 18 punti) di Andre Drummond, che colleziona anche 7 assist e si conferma miglioratissimo (ma è solo preseason…) ai liberi (4/6). Milwaukee però tira 16/33 da tre punti e guidata dal solito Giannis Antetokounmpo (17 con 6 assist e 6 rimbalzi) mette a segno un terzo quarto da 35-20 che gli assicura la vittoria. 

Phoenix Suns – Brisbane Bullets 114-93

TABELLINOHIGHLIGHTS

Il 38-13 con cui si chiude il primo quarto mette subito in chiaro che con gli australiani non c’è storia: Phoenix vince grazie al top scorer della notte Devin Booker (31 punti con 5/10 da tre, 5 rimbalzi e 6 assist) e una buonissima prova di Dragan Bender (16 punti e 8 rimbalzi con 4/6 dall’arco). Notevolissima anche la partita di Alex Len: 20 punti, 4 rimbalzi ma soprattutto 7 stoppate.

Portland Trail Blazers – Maccabi Haifa 129-81

TABELLINOHIGHLIGHTS

In campo per i Blazers ci sono solo i rookie e Jusuf Nurkic per un quarto, che nel clima rilassato della gara si concede anche una tripla nei suoi 13 punti in 12 minuti. Il primo quarto si conclude sul +20 per i padroni di casa, e per il il resto del tempo il palcoscenico è tutto per gli altri giocatori, con Jake Layman top scorer con 24 punti seguito dai 23 di Archie Goodwin, poi tagliato dopo la gara insieme a Anthony Morrow e Isaiah Briscoe.

Golden State Warriors – Sacramento Kings 117-106

TABELLINOHIGHLIGHTS

Sarà contento papà John, che nell’ultima gara di preseason dei Kings vede il figlio David (uscito come lui da Gonzaga) chiudere con 23 punti e 8 assist (9/12 al tiro), miglior marcatore contro i campioni NBA in carica di Golden State. Gli Warriors però la spuntano con 18 di Steph Curry, 17 di Patrick McCaw e la doppia doppia del rookie Jordan Bell (10 con 11 rimbalzi in 25 minuti). 

L.A. Clippers – Los Angeles Lakers 104-111

TABELLINO - HIGHLIGHTS

Segni di vita da Brandon Ingram in casa Lakers (15 in 21 minuti con 6/10 dal campo). Stesso bottino per Julius Randle dalla panchina, ma il top scorer gialloviola è Brook Lopez a quota 16, con 7/12 al tiro. Per i Clippers, con l’intero quintetto (Danilo Gallinari compreso) a riposo, il migliore è Tyrone Wallace, che resta in campo 45 minuti e segna 23 punti. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche