Please select your default edition
Your default site has been set

Mercato NBA, Cleveland pronta ad ascoltare offerte per Kevin Love

NBA

Secondo quanto riporta ESPN Cleveland sarebbe pronta a privarsi della sua stella in cambio di giocatori di prospettiva e/o di scelte future al Draft. Un’operazione che dovrebbe concretizzarsi a partire dal 15 dicembre, quando sarà possibile scambiare anche giocatori che hanno firmato la scorsa estate

Kevin Love è sul mercato. È quanto scrive ESPN, che racconta come i Cleveland Cavaliers sarebbero disposti ad accettare offerte di trade per il loro numero 0, arrivato alla sua quinta stagione in Ohio. Love, 31 anni e ancora sotto contratto per altre tre stagioni a 90 milioni di dollari complessivi, potrebbe far gola a diverse squadre NBA, in una stagione equilibrata in cui molti GM pensano che il giusto innesto potrebbe rendere la loro franchigia competitiva per il titolo. Love sta viaggiando a 16.7 punti e 7.2 rimbalzi di media in stagione, con Cleveland che langue nei bassifondi della Eastern Conference con un record di 5 vittorie e 16 sconfitte e possibilità pressoché nulle di lottare per i playoff. Da lì l’idea della dirigenza di sacrificare l’ex giocatore di Minnesota per iniziare la ricostruzione, fornendo a coach John Beilein - arrivato quest’anno nella NBA dopo una lunga carriera da allenatore al college - un gruppo di giocatori giovani da poter far crescere. L'eventuale trade con Love protagonista dovrebbe concretizzarsi a partire dal 15 dicembre, quando sarà possibile scambiare anche i giocatori che hanno firmato il loro ultimo contratto la scorsa estate. La deadline è invece il 7 febbraio, giorno di chiusura del mercato.

I malumori dello spogliatoio verso coach Beilein

Un articolo pubblicato dall’autorevole sito The Athletic aveva riportato le lamentele di alcuni membri dello spogliatoio dei Cavs (rimasti anonimi) contro coach Beilein e i suoi metodi di lavoro ancora molto "collegiali", con lunghe sessioni video per sottolineare ogni errore dei giocatori. Secondo l’articolo la squadra non seguirebbe più l’allenatore, avendo maggiore fiducia nel suo vice J.B. Bickerstaff (che ha già esperienza di head coach a Houston e Memphis). Dopo l’ultima sconfitta contro Orlando Beilein ha risposto a queste indiscrezioni dicendo di aver parlato con la squadra e di aver incassato la fiducia del gruppo: “Abbiamo parlato e i giocatori mi hanno detto 'Coach continua a fare quello che stai facendo perché è quello di cui abbiamo bisogno'. Sono sicuro che i ragazzi sono con me”.  Anche un veterano dei Cavs come Tristan Thompson ha preso le parti dell’allenatore: “Quello che è uscito non è corretto. Io amo coach Beilein – ha spiegato il lungo – è perfetto per far crescere una squadra. Se vuoi costruire una cultura vincente certe cose non possono succedere. Tutti dobbiamo guardarci allo specchio e farci un esame di coscienza. Non saremo il miglior roster della NBA, ma ogni sera dobbiamo andare in campo e competere dando il massimo”. È comunque probabile che Kevin Love accetterbbe con piacere un trasferimento in una squadra con ambizioni da titolo: scopriremo presto come andrà a finire 

NBA: SCELTI PER TE