Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Durant su Twitter: "Quand'ero una guardia e giocavo nella seconda squadra..."

NBA

La superstar dei Brooklyn Nets non è nuova a farsi coinvolgere in qualche discussione online (con esiti spesso rivedibili). Questa volta però lo scambio di tweet con alcuni tifosi è solo molto divertente, perché rivela particolari inediti dei suoi inizi di carriera

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

Campionato fermo vuol dire più tempo libero e per tanti giocatori NBA più tempo libero significa più tempo sui social. Uno che — a risultati alterni — non ha mai nascosto di essere parecchio attento a quello che succede online è Kevin Durant, impegnato nella riabilitazione all’infortunio che lo ha messo fuori gioco durante le ultime finali e che ora potrebbe anche pensare a un ritorno in campo con la maglia dei Nets già in questa stagione se si dovessero disputare playoff più estivi che primaverili. Così, partendo da un servizio trasmesso in tv in USA da ESPN (“KD è troppo alto per avere un crossover del genere”), un tifoso ha taggato su Twitter proprio Durant chiedendosi — e chiedendogli — se come spesso accade quanto un giocatore della sua altezza (KD si avvicina ai 2.13, nonostante lo abbia a lungo negato) la sua capacità di trattare il pallone in un certo modo derivasse da una crescita improvvisa in centimetri durante l’adolescenza (“o eri già più alto di tutto e semplicemente ti piaceva giocare come una guardia?”). A rispondere ci ha pensato proprio il diretto interessato: “Al primo anno ero la guardia titolare della seconda squadra del mio liceo, ed ero alto 1.90. Dopo l’estate tornai in palestra e uno dei ragazzi mi disse: ‘Ehi, ma hai realizzato di essere diventato 2.03?' L’ho guardato perplesso e gli ho risposto di non averci fatto caso. E sono tornato a tirare”. Aneddoto divertente che ne ha generato un secondo quando un altro tifoso, giustamente, ha fatto notare il fatto che Durant al primo anno di liceo facesse parte della seconda squadra, non della prima. “Non posso credere che tu abbia speso neppure un giorno nella seconda squadra”. “Ci ho trascorso tutto l’anno invece: in campo avevo semaforo verde — ma verde fosforescente: Tiravo da ogni parte del campo, LOL”, conclude un Durant divertito.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche