Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Brooklyn Nets: la cacciata di Atkinson voluta da Irving e Durant? Ipotesi Lue

BROOKLYN
©Getty

Fa discutere la decisione dei Nets di allontanare a sorpresa coach Atkinson nel pieno di una regular season complicata non solo a causa degli infortuni. A Brooklyn non è mai scattata la scintilla con i nuovi All-Star, con Irving che dopo aver ottenuto la rimozione dell’allenatore adesso chiede anche l’arrivo del suo amico Tyronn Lue

Nel comunicato delle scorse ore che ha colto tutti di sorpresa si è espressamente parlato di accordo “voluto da entrambe le parti” nella chiusura anticipata del rapporto, ma stando alla ricostruzione dei fatti delineata da diversi giornalisti nelle scorse ore sembrerebbe invece che i giocatori hanno chiesto l’allontanamento di coach Kenny Atkinson. Nonostante i risultati raggiunti e le difficoltà nella gestione di un roster falcidiato dagli infortuni, all’ormai ex allenatore dei Nets veniva infatti imputata l’incapacità di tenere in mano e motivare un gruppo che con l’arrivo di Kyrie Irving e Kevin Durant ha dovuto rivedere un bel po’ a rialzo le sue aspettative. E proprio dallo scontro con le due superstar pare sia partita la frattura insanabile che ha portato poi alla separazione. I due All-Star hanno contestato sin dallo scorso settembre la sua presenza in panchina, mai entrati realmente in sintonia non solo a causa degli infortuni che ne hanno limitato l’utilizzo. Nonostante le sole 20 partite giocate da Irving, la dirigenza dei Nets è stata costretta a interrogarsi sulla possibilità che il rapporto tra Atkinson (il principale artefice dell’ambiente e della squadra che la scorsa estate ha convinto i due free agent a firmare per i Nets) e l’ex giocatore dei Boston Celtics potesse funzionare. “Per come si sono messe le cose, Kenny ha spinto e voluto la separazione tanto quanto - se non più - della dirigenza di Brooklyn”, raccontano alcune fonti al ben informato Vincent Goodwill di Yahoo Sport. Una situazione complicata che si trascina avanti da tempo, dall'inizio della stagione, con Sean Mark “costretto” alla fine a schierarsi contro un suo amico e soprattutto uno dei principali fautori della rinascita dei Nets.

Chi sarà il prossimo allenatore dei Nets? Il favorito è Tyronn Lue

Dopo questa decisione drastica, la panchina dei Nets diventa una delle più ambite per la prossima stagione da tutti gli allenatori a caccia di un contratto: con il rientro di Durant e Irving infatti, le ambizioni a Brooklyn aumenteranno in maniera proporzionale al talento a disposizione sul parquet. Anche per questo Jacque Vaughn appare agli occhi di tutti come un semplice traghettatore e cui fare affidare le prossime 20 partite (o poco più) di questa stagione. Stando alle ricostruzioni, Irving non ha mai fatto mistero del fatto di preferire Tyronn Lue al posto di Atkinson, indicato da subito come la persona adatta per guidare questa nuova fase della squadra di Brooklyn. Una vicinanza tra i due nata nel 2016 grazie al titolo vinto insieme a Cleveland e che potrebbe portare i Nets nelle prossime settimane a percorrere quella strada. Marks sta cercando in ogni modo di togliere pressione dalle spalle dei propri giocatori, sottolineando come questa sia una decisione vagliata solo ed esclusivamente dalla dirigenza, ma è impossibile credere che scelte di questo genere non tengano conto delle valutazioni fatte anche in spogliatoio.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche