Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, la lega studia una gara di H-O-R-S-E da casa con i big da trasmettere in tv

NBA
©Getty

La NBA insieme a ESPN sta lavorando su una competizione tra alcuni dei migliori giocatori della lega da trasmettere in televisione. I big si sfiderebbero dalle proprie case a H-O-R-S-E, celebre gioco da campetto in cui bisogna replicare i tiri "strani" degli avversari

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

Con la sospensione del campionato ancora in atto, la NBA sta cercando un modo per poter comunque portare la pallacanestro nelle case degli appassionati. Dopo il lancio dell’NBA 2K Players Tournament (da seguire anche su Sky), la lega in collaborazione con ESPN sta lavorando anche a un format con il celebre gioco da campetto H-O-R-S-E, riprendendo i giocatori nei loro campi di casa dove sono in isolamento. La notizia riportata da Adrian Wojnarowski non specifica quali giocatori siano coinvolti ma parla di “alto profilo”, quindi presumibilmente verranno coinvolti All-Star e altri protagonisti della lega di Adam Silver. Ancora non sono stati definiti i dettagli dello show televisivo né un calendario della competizione.

Che cos’è H-O-R-S-E 

H-O-R-S-E uno degli storici giochi da campetto legati alla pallacanestro. Due giocatori si sfidano a chi realizza il tiro più “strano”, dando fondo alla propria creatività con tiri da seduti, da sdraiati, da dietro il canestro o con rimbalzi particolari. Se il primo giocatore segna, il secondo deve replicarlo in maniera identica: se segna e “pareggia”, la palla torna al primo giocatore che deve inventarsi un altro tiro; se invece il secondo giocatore sbaglia, perde un “punto” (contrassegnato da una lettera della parola HORSE, in inglese cavallo) e il pallone torna al primo giocatore, ora in vantaggio. Il primo che arriva a completare la parola HORSE — commettendo quindi cinque errori — perde la partita. Ovviamente se il primo giocatore sbaglia il suo tiro, la palla passa all’altro a cui tocca inventarsi il tiro per mettere in difficoltà l’avversario, e così via fino a cinque errori.

Perché la NBA ha scelto H-O-R-S-E

Non potendo attualmente allestire un campo da pallacanestro dove poter fare incontrare i giocatori, la lega ha pensato a questo gioco dato che è facilmente replicabile a distanza, trasmettendo direttamente dai campi che diversi giocatori NBA hanno nelle proprie abitazioni in collegamento. Per anni la lega ha inserito una competizione di H-O-R-S-E anche tra i propri eventi collaterali dell’All-Star Weekend, pur abbandonando la formula nell’ultimo decennio. Ma tempi straordinari richiedono misure straordinarie, perciò il vecchio gioco da campetto può essere utile per riportare un po’ di basket nelle case degli appassionati.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche