Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Jackie non ce l'ha fatta: la madre di Karl-Anthony Towns morta per coronavirus

NBA

La superstar di Minnesota aveva annunciato in un commovente video le precarie condizioni della madre, in coma indotto per via del coronavirus. Ora purtroppo la notizia della sua morte, confermata dagli stessi Timberwolves che comunicano invece il recupero del padre dello stesso giocatore, Karl Sr.

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

Il video con cui Karl-Anthony Towns aveva trovato il coraggio di andare davanti a una telecamera per raccontare la lotta della madre — in coma indotto per aver contratto il coronavirus — aveva commosso e sensibilizzato tanta gente. Purtroppo, però, la signora Jacqueline non ce l’ha fatta a continuare la sua lotta e, come si legge nel comunicato rilasciato via Twitter dai Minnesota Timberwolves — “è morta come conseguenza delle complicazioni legate al Covid-19”. La franchigia ricorda come Jackie — “com’era da noi affettuosamente conosciuta” — stesse lottando contro il virus ormai da un mese, prima di passare a descriverla nel dettaglio: “La matriarca della famiglia Towns, è stata un’incredibile fonte di forza, ma anche una persona fiera, compassionevole e capace di tanto amore, in grado di toccare le vite di chiunque l’abbia conosciuta”. “Moglie, madre, figlia, nonna, sorella, zia e anche amica” trasmetteva “una passione palpabile e un’energia che non saranno replicate”. Le ultime parole del comunicato dei Timberwolves sono poi dedicate a elogiare e ringraziare medici e infermieri delle due strutture che hanno avuto in cura entrambi i genitori di Karl-Anthony Towns, “lottando giorno dopo giorno per Jackie e aiutando nel suo recupero Karl. Sr.”. La famiglia — e in primis ovviamente la superstar di Minnesota, suo figlio — è “devastata” dalla notizia e chiede giustamente il massimo rispetto della privacy.

NBA: SCELTI PER TE