Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, la frustrazione di LeBron: abbandona il campo a 7 secondi dalla fine. VIDEO

NBA

Il n°23 dei gialloviola non ha atteso il suono della sirena ed è uscito dal campo di sua iniziativa, costringendo coach Vogel a mandare frettolosamente sul parquet Jared Dudley per chiudere la gara con 5 giocatori in campo. E nel post-partita non ha negato la sua frustrazione

Gara-3 per i Lakers di LeBron James è da dimenticare. Deve averla pensata così anche il n°23 gialloviola, che sull’ultimo possesso dei suoi — dopo la violazione di 24 secondi volontariamente generata dagli Heat — con ancora 7 secondi da giocare non ha atteso la fine della partita e ha imboccato deciso (e deluso) la via degli spogliatoi. Un comportamento che ha costretto coach Vogel a far alzare dalla panchina in fretta e furia Jared Dudley, messo in campo per rispettare l’obbligo di schierare sempre — anche a partita virtualmente conclusa, ovviamente — cinque giocatori e non quattro. Il curioso comportamento di LeBron non è ovviamente passato inosservato: “Avevi soltanto perso cognizione del cronometro oppure è stato un gesto dettato dalla frustrazione?”, gli è stato chiesto. Lapidaria la risposta del leader dei Lakers: “Entrambe le cose”.

leggi anche

NBA, Butler leggendario: i protagonisti di gara-3

Un James pronto ad addossarsi le colpe della sconfitta — “Troppe palle perse, a partire dalle mie 8” (di cui 4 nel primo quarto), ha commentato James — ma che ha fretta di mettersi alle spalle il ko di gara-3 e preparare al meglio una quarta partita che si fa ora molto più interessante.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche