In Evidenza
Tutte le sezioni
Altro

Per continuare la fruizione del contenuto ruota il dispositivo in posizione verticale

Mercato NBA, scambio Harden: Sixers disposti a includere Ben Simmons? Daryl Morey nega

MERCATO NBA
©Getty

Diversi media USA avevano riportato la disponibilità di Philadelphia a includere Ben Simmons in uno scambio per James Harden, ma il capo della dirigenza Daryl Morey ha negato questa possibilità: "Non intendiamo scambiarlo, è un pezzo importante del nostro futuro". Houston nel frattempo avrebbe iniziato trattative con altre squadre da playoff

Condividi:

Quando esce una voce di mercato, specie riportata da entrambi i principali newsbreaker della NBA come Adrian Wojnarowski di ESPN e Shams Charania di The Athletic, è sempre utile farsi due domande: chi potrebbe essere la fonte della soffiata? E, conseguentemente, chi ha maggiormente da guadagnarci dall’uscita della notizia? Per cercare di capire dove finirà James Harden bisogna leggere anche questi segnali, come successo questa notte. Entrambi i giornalisti hanno infatti riportato la voce che i Philadelphia 76ers sarebbero disposti a inserire Ben Simmons in alcuni pacchetti per arrivare a James Harden, un notevole sviluppo delle trattative per il Barba che sembravano aver raggiunto uno stallo nei giorni passati sopratutto per il "no" dei Sixers nell'includere l'australiano. E anche se entrambi hanno sottolineato come un accordo tra le parti sia ancora molto lontano, ovviamente le speculazioni hanno cominciato a volare sui social — tanto che il capo della dirigenza dei 76ers Daryl Morey ha dovuto gettare acqua sul fuoco. “Non scambieremo Ben Simmons, è un pezzo importante del nostro futuro” ha detto ufficialmente a The Athletic, provando a spegnere sul nascere le voci sul suo All-Star di riferimento.

Non solo le destinazioni gradite a Harden: altre squadre si fanno avanti

approfondimento

Harden, i suoi "privilegi" da star fanno discutere

Un’altra notizia riportata da ESPN è che altre squadre da playoff di entrambe le conference starebbero provando ad aprire delle trattative con Houston, e non sono quelle indicate da Harden (Brooklyn, Philadelphia, Miami e Milwaukee). Queste squadre non meglio precisate si sentirebbero “sempre più a loro agio nell’impegnarsi con asset di rilievo per acquisire Harden, anche senza la certezza che rifirmi tra due anni quando sarà free agent”, secondo quanto scritto da Wojnarowski. L’impressione è che queste voci escano sopratutto dalla dirigenza di Houston, che vuole mettere pressione a quella di Philadelphia sia facendo uscire la notizia che Simmons è stato messo sul mercato (forse cercando di creare una frattura nel rapporto dell’australiano con la nuova dirigenza guidata da Morey, che infatti è dovuto correre ai ripari pubblicamente) che sottolineando come altre squadre stiano provando a prendere Harden. Qualcosa comunque si sta muovendo, e il futuro di Harden potrebbe presto arrivare a una svolta.