Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Damian Lillard tiratore da record: due nuovi primati, dall'arco e dalla lunetta

NBA
©Getty

Contro New York il n°0 dei Blazers trascina al successo i suoi con 39 punti ottenuti con 6/10 dalla lunga distanza e un perfetto 11/11 dalla lunetta. Una prestazione al tiro che gli permette di superare due leggende del gioco e stabilire un record unico

Damian Lillard non avrebbe permesso ai suoi Blazers di rovinargli — con una sconfitta — una serata storica. Nel successo contro i New York Knicks, infatti, il n°0 di Portland ha superato in una sola volta prima Kobe Bryant e poi Chauncey Billups nella classifica all-time dei giocatori con più triple a segno. Dopo aver chiuso con 6/10 dall’arco (e 39 punti totali) la sua prestazione contro New York, Lillard è diventato il 16° giocatore per canestri da tre realizzati in carriera nella NBA, salendo a quota 1.831, una in più dell’ex MVP delle finali con i Detroit Pistons (1.830) e quattro in più del “Black Mamba”. Ora nel mirino di Lillard finiscono due giocatori ancora in attività, e che quindi aggiornano il loro conto ogni sera che scendono in campo: a quota 1.908 (per il momento) c’è il grande tiratore dei Pelicans JJ Redick. A 1.917 (and counting) niente meno che LeBron James.

La nuova classifica dei migliori tiratori da tre punti della NBA - twitter NBA

Record anche dalla lunetta: Lillard eguaglia se stesso

Ma non è solo dall’arco che Damian Lillard ha fatto la storia nella sua prestazione contro i Knicks. Chiudendo con un immacolato 11/11 dalla lunetta, l’ex giocatore di Weber State ha collezionato la sua terza gara in fila con almeno 35 punti e almeno 10 liberi (senza errori!) realizzati, serie iniziata contro Atlanta (36 punti e 12/12 dalla lunetta) e continuata prima contro San Antonio (35 con 12/12) e ora contro New York. Si tratta di un record NBA perché nessun altro giocatore nella storia della lega è riuscito in un’impresa del genere… se non Damian Lillard stesso, già capace di far registrare questo tipo di numeri nel febbraio 2018. Allora infatti il giocatore franchigia dei Blazers aveva inanellato le seguenti prestazioni: 50 punti con 10/10 ai liberi a Sacramento il 9 febbraio, 39 con 13/13 contro Utah due giorni dopo e 44 con 12/12 nella gara successiva, il 14 febbraio contro Golden State.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.