Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Los Angeles Lakers: LeBron James in campo tra tre settimane, 10-14 giorni per Davis

LAKERS
©Getty

I due All-Star dei Lakers sono sempre più vicini al pieno recupero fisico e al rientro in campo in vista dello sprint finale della regular season: Davis dopo 25 gare d’assenza tornerà a disposizione di coach Frank Vogel tra 10-14 giorni, James invece sarà di nuovo parte del roster tra tre settimane - a ridosso dell'inizio dei playoff

Mentre i campioni NBA in carica continuano a soffrire sul parquet, convincenti in difesa nelle ultime settimane ma spesso poco incisivi nel trovare il fondo della retina, la domanda che ronza nella testa di tifosi e appassionati è sempre la stessa: quando tornano in campo LeBron James e Anthony Davis? Finalmente sono arrivate notizie che fanno chiarezza in questo senso, dopo che il post criptico del n°23 dei Lakers di qualche giorno fa aveva scatenato le fantasie di molti. Toccherà ancora aspettare un po’: Davis infatti sarà rivalutato dallo staff medico nei prossimi giorni e potrebbe essere nuovamente in campo nel giro di 10-14 giorni. Al rientro dal giro di cinque trasferte a Est, l’All-Star ex Pelicans avrà bisogno soltanto dell’ultimo ok da parte dei medici dopo l’assenza di ormai quasi due mesi per recuperare al meglio dai problemi al polpaccio e ai tendini della gamba destra - sintomi che più volte in passato hanno portato alla rottura del tendine d’Achille nel recente passato.

vedi anche

LeBron e Davis al rientro: "Arriva la tempesta"

Anche la caviglia di James sta decisamente meglio, ma per guarire completamente toccherà pazientare un po’ di più: tre settimane d’attesa, racconta ESPN che ha consultato diverse fonti interne alla squadra gialloviola. Con i suoi primi tre mesi di regular season giocati da MVP, il n°23 dei Lakers portava in dote fino a 20 giorni fa oltre 25 punti di media, con 8 rimbalzi e 8 assist, più letteralmente tutto il resto. Un’altra assenza che pesa come un macigno e di cui i campioni NBA dovranno riuscire a fare a meno per un’altra decina scarsa di partite (a guardare il calendario si direbbe almeno 8 gare): l’obiettivo ora è quello di non “precipitare” troppo in basso in classifica, con il rischio di complicare la corsa playoff una volta tornati ad avere a disposizione i due All-Star.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport