Please select your default edition
Your default site has been set

Preseason NBA: i Lakers perdono ancora contro gli Warriors, Toronto beffa Washington

preseason nba
©Getty

Esordio con sconfitta per il trio James-Davis-Westbrook (per la prima volta insieme sul parquet), battuti di nuovo dagli Warriors nonostante Curry e Green restino a riposo: decisivo il solito ispirato Jordan Poole. I Raptors, nonostante le tante assenze, superano in rimonta gli Wizards, ko a domicilio nonostante le ottime prestazioni degli ex-Lakers Kuzma, Harrell e Caldwell-Pope

Los Angeles Lakers-Golden State Warriors 99-111

Nonostante l’assenza di Stephen Curry e Draymond Green (tenuti a riposo da Steve Kerr), i Lakers non riescono a conquistare contro Golden State il primo successo in questa complicata preseason - che li vede al momento detentori di un record di 0-5. Neanche la contemporanea presenza sul parquet per la prima volta di LeBron James, Anthony Davis e Russell Westbrook è servita come scossa ai gialloviola, superati in un quarto periodo da soli 15 punti realizzati (contro i 26 degli Warriors). Alla sirena finale AD è il miglior realizzatore per i Lakers: 20 punti con 7/12 al tiro e sei rimbalzi, mentre sono 17 i punti di James con 16 conclusioni dal campo e sei palle perse. Una in più di quelle messe a referto da Westbrook, che fatica ancora a trovare il giusto ritmo e la collocazione migliore in un quintetto che deve imparare a conoscere. Ne approfitta al meglio Golden State invece, che allunga la rotazione e si gode il solito scatenato Jordan Poole di questa preseason: per lui 18 punti in 19 minuti, ennesima prestazione di alto livello che permette agli Warriors di restare imbattuti e di portarsi sul 4-0.

Washington Wizards-Toronto Raptors 108-113

vedi anche

Preseason NBA su Sky Sport: tutte le gare in TV

Malachi Flynn segna 13 dei suoi 22 punti nel solo quarto periodo, permettendo così ai Raptors di chiudere con un parziale di 32-19 e condannando Washington a incassare la terza sconfitta in altrettante gare di preseason. Altro contributo fondamentale nel finale arriva da Sam Dekker che realizza 12 dei suoi 18 punti nel finale, permettendo così a Toronto di recuperare le otto lunghezze di svantaggio - incassate dopo aver subito i colpi di un super Kyle Kuzma, autore di 24 punti con 6/8 dalla lunga distanza. Non solo lui, ma anche gli altri ex-Lakers riescono a trovare ritmo e canestri: Montrezl Harrell aggiunge 17 punti in 21 minuti in uscita dalla panchina, mentre Kentavious Caldwell-Pope tira 5/8 dalla lunga distanza e chiude con 15 punti. Non bastano però per vincere, così come le 14 lunghezze di margine toccate sul finire di terzo quarto: Toronto si prende un convincente successo nonostante le assenze dell’infortunato Pascal Siakam e di OG Anunoby, Yuta Watanabe, Chris Boucher e Fred VanVleet.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche