Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, RJ Barrett ferma il suo idolo DeRozan: "Per fortuna non ho saltato"

PAROLE
©Getty

Sul possesso decisivo della sfida tra New York e Chicago, RJ Barrett si è ritrovato a marcare il suo idolo d’infanzia DeMar DeRozan e ne è uscito vincitore, non saltando sulla finta e costringendolo a un "airball" sul possibile tiro della vittoria. "L'ho visto tantissime volte a Toronto, è uno dei miei preferiti di sempre" ha ammesso il giovane dei Knicks dopo la partita

I New York Knicks sono riusciti a fermare i Chicago Bulls, infliggendo loro la prima sconfitta di questa regular season dopo quattro vittorie in fila. Eppure i padroni di casa sono andati vicinissimi a concludere una rimonta partita da -12 a 3 minuti dalla fine, mettendo tra le mani di DeMar DeRozan il pallone della possibile vittoria. A difendere su di lui si è presentato RJ Barrett, che da nativo del Canada è cresciuto nel mito di DeRozan: e avendolo visto così tante volte, ha avuto la lucidità di non saltare sulla sua classica finta di tiro, costringendolo a un tiro difficile che non ha toccato neanche il ferro consegnando così la vittoria ai Knicks. Dopo la partita Barrett — autore di 20 punti, dietro solo ai 21 di Kemba Walker — ha condiviso la sua ammirazione per il veterano appena passato ai Bulls: "È sempre stato uno dei miei giocatori preferiti, l’orgoglio e la gioia di Toronto" ha detto dopo la gara. "Ho visto quella finta di tiro tantissime volte. È un grande giocatore, fortunatamente sono riusciti a non saltare e Mitchell Robinson è arrivato in aiuto". Grazie alla sua giocata difensiva i Knicks hanno potuto raggiungere i Bulls in vetta alla Eastern Conference con un record di 4-1, in compagnia anche degli Charlotte Hornets e degli Washington Wizards.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche