Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Giannis Antetokounmpo spaventa Milwaukee: "La prossima sfida potrebbe non essere qui"

PAROLE
©Getty

In una lunga intervista con GQ, Giannis Antetokounmpo ha fatto intendere che il suo futuro potrebbe non essere con i Milwaukee Bucks per il resto della carriera: "Amo le sfide. Qual è la prossima? Potrebbe non essere qui. La mia famiglia e io abbiamo scelto di rimanere in questa città che amiamo, per adesso. Onestamente, in due anni le cose potrebbero cambiare"

Pur essendo un due volte MVP e il miglior giocatore delle ultime Finals, Giannis Antetokounmpo non è uno che parla moltissimo. Certo, assolve a tutti gli obblighi contrattuali previsti quando gioca con i Milwaukee Bucks, e spesso riesce anche a essere divertente, ma non è solito aprirsi in maniera particolare fuori dal campo. Per questo la sua lunga intervista con Zach Baron di GQ, realizzata lo scorso agosto nella sua casa a Milwaukee, ha fatto particolarmente rumore. Trattando tantissimi argomenti diversi — dal peso di avere sulle spalle un intero paese come la Grecia al suo "bunker" pieno di magliette autografate, tra cui una con dedica speciale di LeBron James —, Antetokounmpo ha anche aperto a un sorprendente addio ai Milwaukee Bucks in un futuro non lontano. "Quando stavo per diventare free agent tutti mi scrivevano per dirmi di andarmene" ha detto a GQ, sottolineando come alcuni di quegli stessi colleghi non gli hanno più scritto dopo il rinnovo con i Bucks. "Anche io voglio giocare con i migliori: vorrei che KD giocasse con me, non contro di me. Lo stesso per LeBron o Steph Curry. Ma ho scelto di rimanere qui nonostante la pressione perché andarsene sarebbe stata la cosa facile da fare. È facile andare via". Ed è proprio per non cadere nella comodità che Antetokounmpo potrebbe prima o poi cambiare squadra: "La sfida era quella di vincere un titolo qui, e ci siamo riusciti. È stato molto, molto difficile. Ma io amo le sfide. Qual è la prossima? La prossima potrebbe non essere qui. Io e la mia famiglia abbiamo scelto di rimanere in questa città che amiamo e che si è presa cura di noi — per ora. Nel giro di due anni, la situazione potrebbe cambiare. Voglio essere completamente onesto, come lo sono sempre. Amo questa città e questa comunità, voglio aiutare il più possibile".

L’agente getta acqua sul fuoco: "Non penso voglia andarsene"

approfondimento

I record di Giannis che neanche James ha raggiunto

Consapevole che queste parole di Giannis avrebbero fatto il giro dei social, l’agente del greco Alex Saratsis ha commentato: "Non penso che stia pensando di andarsene dai Bucks, credo invece che il suo ragionamento sia: 'Ho raggiunto il punto più alto, la prossima sfida è ripetersi'. Ma cosa succede se ce la fai? Qual è la prossima sfida? Qual è la prossima barriera da superare? Quando ci pensi, dal punto di vista cestistico questo ragazzo ha già raggiunto tutto a soli 26 anni. A volte bisogna crearsi le sfide da soli per continuare a spingere”. Lo stesso Antetokounmpo ha detto che il titolo vinto fa già parte del passato: "È finita. Ora sono di nuovo al lavoro. Per migliorare devo lasciarmi tutte le str….e del titolo alle spalle". Il suo contratto con i Bucks è in scadenza solamente nel 2026, con la possibilità di uscirne nel 2025, perciò c’è ancora molto tempo prima che la situazione diventi calda per la franchigia. Ma intanto il primo seme di un possibile addio è già stato piantato.