Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Sacramento Kings in crisi, Tristan Thompson: "Non abbiamo bisogno di motivatori"

le parole
©Getty

I problemi della squadra californiana - ko anche contro Minnesota - continuano a mettere in discussione la posizione di coach Luke Walton, ma secondo Tristan Thompson i Kings non hanno un problema di stimoli e motivazioni: “Soltanto i perdenti hanno bisogno di un allenatore che dia la giusta carica: se non ce l’hai, non giochi. Il giorno in cui non avrò più questa spinta a livello personale, lascerò la pallacanestro giocata”

I Kings hanno perso cinque delle ultime sei gare, beffati anche da Minnesota per 107-97 e ripiombati nel solito incubo che tiene la franchigia lontana dai playoff da 15 stagioni. Delle voci attorno a Luke Walton e alla sua possibile cacciata abbiamo già parlato qualche giorno fa, ma nella notte a mettere in mostra tutte le tensioni di uno spogliatoio in difficoltà ci ha pensato Tristan Thompson - che ha risposto a una domanda sul suo allenatore sottolineando che i veri giocatori (e non i perdenti), le motivazioni riescono a trovarle da soli. Un attacco ai suoi compagni di squadra? Decidete voi: “Nessun uomo in questo mondo dovrebbe fare affidamento su un altro essere umano per trovare le giuste motivazioni: potete scriverlo in maiuscolo. Io personalmente non ho bisogno di un allenatore particolare per avere la giusta ispirazione. Le squadre e i giocatori perdenti hanno bisogno di uno stimolo del genere, ma so che i miei compagni non fanno parte di quella categoria: loro vogliono vincere. Quindi non è questione di farsi ispirare da Luke Walton, non siamo mica in “Glory Road”. Io sono sempre pronto: so che quando viene chiamato il mio numero, devo lanciarmi in campo e dare tutto sul parquet. Il giorno in cui avrò bisogno di un allenatore per ispirarmi sarà il momento in cui capirò di dover andare in pensione”. Un messaggio chiaro da parte di un veterano che spera di cambiare le cose a Sacramento: “Parlo a nome di tutti: non abbiamo bisogno che un allenatore ci stimoli”. La domanda dunque resta: il problema allora dove sta?

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche