Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Antetokounmpo tira una frecciata a Harden e incassa i complimenti di Paul Pierce

NBA
©Getty

"Non fa altro che correre e saltare". Queste parole - prounciate in maniera improvvida da James Harden a febbraio del 2020, e riferite a Giannis Antetokounmpo - non sono evidentemente mai state dimenticate dal greco. Che dopo l'ennesima grande prestazione si è preso una divertente "rivincita", prima di incassare anche l'endorsement totale di Paul Pierce

La vittoria dei suoi Bucks contro i Brooklyn Nets dev'essere stata particolarmente dolce per Giannis Antetokounmpo. Perché il greco ha mandato la gara ai supplementari segnando una tripla decisiva (da sempre uno dei punti "deboli" del suo gioco) per poi vincerla in overtime con due tiri liberi nei secondi finali (altra fase del gioco in cui è dovuto migliorare molto). Il tutto contro una squadra tra le più prestigiose a Est, quei Brooklyn Nets che oggi sono di Kevin Durant e Kyrie Irving ma che fino a ieri erano anche di James Harden. E Antetokounmpo Harden non lo ha dimenticato, e soprattutto non ha dimenticato le parole che il prodotto di Arizona State aveva pronunciato anni fa, innescando una polemica poi montata (magari anche a un po' ad arte) ma evidentemente non del tutto sotterrata. Rivali diretti per il premio di MVP nel 2019 (dopo che l'anno prima se l'era aggiudicato proprio Harden), la vittoria del n°34 dei Bucks era stata commentata ai microfoni di ESPN dall'allora giocatore degli Houston Rockets con queste parole: "Piacerebbe anche a me essere alto 2.13: tutto quello che devi fare è correre e schiaccare, non ci vuole chissà che talento. Io ho dovuto imparare a giocare, costruirmi un arsenale tecnico: e preferisco così". Dichiarazione sulla quale Antetokounmpo - dopo i 44 punti, 14 rimbalzi e 6 assist rifilati ai Nets - è indirettamente tornato, rispondendo così alla domanda su cosa significasse per lui aver superato (con la tripla di cui sopra) Kareem Abdul-Jabbar per diventare il miglior realizzatore nella storia dei Bucks: "È una bella cosa perché mi permette di modificare la 'narrative'. Non voglio essere ricordato solo come quello che correva e schiacciava: voglio sapere segnare anche da tre punti". Più di due anni dopo quelle parole di Harden, Antetokounmpo dimostra di ricordarsele bene e, dopo aver vinto nel frattempo un titolo NBA, si toglie un sassolino dalle scarpe

Pierce non ha dubbi: "Giannis MVP. E anche miglior difensore NBA"

leggi anche

I migliori realizzatori di ogni franchigia NBA

A "consolarlo", dovesse essercene bisogno, arrivano però le parole di un'altra grande superstar NBA, stavolta del recente passato. Ammirato dall'ennesima super-prestazione di Antetokounmpo, la leggenda dei Boston Celtics Paul Pierce su Twitter ha voluto esternare la sua opinione: "Il greco è l'MVP e anche il miglior difensore di questa stagione. Il che significa che è il miglior giocatore NBA", ha affermato deciso in un primo tweet. Per poi ribadire: "E potrebbe pure vincere il titolo di capocannoniere. Killer!". L'ala dei Bucks sta infatti viaggiando a 30.1 punti di media: è davanti (di solo un centesimo di punto) a Joel Embiid (30.0) ma insegue LeBron James, che dopo i 38 rifilati nella notte ai Pelicans è a quota 30.3.