Please select your default edition
Your default site has been set

Mercato NBA: Bradley Beal ha deciso il suo futuro, ma non vuole ancora renderlo noto

mercato nba
©Getty

Il talento di Washington a 29 anni tra pochi giorni dovrà decidere dove proseguire la sua carriera: in molti lo corteggiano, gli Wizards sperano che resti e lui ha già deciso cosa farà. Per Beal però non è ancora arrivato il momento di ufficializzare la scelta - alimentando così, almeno in parte, le ambizioni di chi sogna di aggiungerlo al proprio roster

Tutti sono convinti che Bradley Beal resterà ancora a lungo a Washington: a 29 anni ha già promesso più volte amore eterno agli Wizards, che pazientemente hanno aspettato in questa stagione la sua ripresa dopo l’infortunio al legamento del polso sinistro che lo ha costretto per mesi a restare non solo lontano dai parquet NBA, ma anche dalla palestra e dalle sessioni di tiro. Alla ricostruzione ora si aggiunge un tassello in più, come raccontato da The Athletic: Beal ha deciso quale sarà la sua destinazione futura, ma al momento è intenzionato a restare “con la bocca chiusa”. Nonostante le speranze di fargli cambiare idea (e squadra, a questo punto) restino poche, il diretto interessato ha scherzato più volte riguardo i contatti e le telefonate ricevute: “Non posso darvi i nomi”, ha spiegato a chi gli chiedeva quali fossero i colleghi che hanno cercato di convincerlo.

vedi anche

Beal o LaVine: i due obiettivi estivi di Portland

Dopo l’operazione dello scorso 10 febbraio, l’ex All-Star degli Wizards è tornato soltanto da pochi giorni ad allenarsi con il pallone (mostrando anche particolare ruggine durante gli eventi pubblici). Poco importa: il suo talento non è in discussione, mentre anche i conti a livello salariale spingono verso una riconferma. Di sicuro Beal declinerà l’opzione da 36.4 milioni prevista dal suo contratto per la stagione 2022-23 e diventerà un free agent, ma il suo periodo senza un accordo non durerà a lungo. Gli Wizards infatti, la squadra con cui ha giocato nei suoi 10 anni NBA, possono mettere sul piatto un rinnovo di cinque anni di circa 248 milioni di dollari complessivi. Nel caso in cui Beal invece decida di cambiare squadra, il massimo a cui ambire è un quadriennale da 184 milioni di dollari. Non sarà soltanto una questione di soldi, ma questa di certo è un'altra indicazione da tenere in conto - in attesa che Beal decida finalmente di parlare in maniera ufficiale del suo futuro.