Bebe Vio ospite al Parlamento europeo, standing ovation per l'azzurra: "Un esempio". VIDEO

strasburgo

La campionessa paralimpica di fioretto è stata ospite del Parlamento europeo, dove è stata elogiata dalla presidente della Commissione von der Leyen. "La sua storia è l'emblema di una rinascita contro ogni aspettativa - ha detto presentandola - facciamoci dunque ispirare da Bebe e da tutti i giovani che cambiano la nostra percezione di ciò che è possibile". Parole alle quali è seguito un lunghissimo applauso dell'aula

"Molti di voi la conosceranno: è un'atleta che ha vinto la medaglia d'oro per l'Italia e quest'estate ha conquistato il mio cuore. Quello che però forse non sapete è che, soltanto ad aprile, le era stato detto che era in pericolo di vita. Ha subito un'operazione, ha lottato, si è ripresa. E appena 119 giorni dopo aver lasciato l'ospedale ha conquistato una medaglia alle Paralimpiadi. Onorevoli deputate e deputati, date il benvenuto assieme a me a Beatrice Vio", così la presidente della Commissione europea von der Leyen, presentando la campionessa paralimpica di fioretto all'aula di Strasburgo. "Bebe ha superato così tanto nonostante la sua giovane età - ha proseguito -, la sua storia è veramente un contrasto delle avversità. Ce l'ha fatta attraverso il talento e la tenacia, è una paladina dei valori in cui crede, ha raggiunto i suoi risultati applicando il suo credo: 'se sembra impossibile allora può essere fatto'. Prendiamo Bebe come esempio di ispirazione, questa è l'anima dell'Europa e del suo futuro", ha concluso la presidente, con l'aula che ha risposto con un lungo applauso.

Bebe: "Mi sono imbarazzata, ma è stato bellissimo"

Il lungo applauso del parlamento europeo "è stato bellissimo", ha spiegato dopo Bebe, pur ammettendo di essersi imbarazzata: "Volevo sotterrarmi – ha confessato - infatti mi sono avvicinata a Paolo Gentiloni (commissario europeo per gli affari economici che la accompgnava) e gli ho detto 'Aiutami’. Anche avere Paolo come compagno di banco è stato divertente". La campionessa paralimpica si è poi detta "fiera di poter rappresentare" i valori che le ha attribuito la presidente von der Leyen: "Avere il supporto di una persona così speciale è veramente qualcosa di bello. Essere qua è stupendo e anche rappresentare il mondo italiano, dello sport, dei giovani e della disabilità. Non sono bravissima a fare degli appelli - ha aggiunto - ma posso dire che ho 24 anni e mi sto godendo la mia vita al massimo, facendo un sacco di cose, semplicemente perché mi diverto e amo tutto ciò che faccio. Se ti diverti e ti impegni, in qualsiasi cosa riuscirai a trovare sempre un obiettivo, un sogno che vuoi raggiungere. Dunque trovate qualcosa che vi diverta veramente".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche