NFL, i Miami Dolphins giocheranno la prima partita con 13mila spettatori sugli spalti

nfl
Foto Twitter Miami Dolphins

I Dolphins aprono le porte dell'Hard Rock Stadium dopo l'emergenza Covid: la squadra di Miami giocherà infatti la sua prima gara stagionale in NFL contro i Buffalo Bills, in programma il prossimo 20 settembre, con il pubblico contingentato. Sulle tribune saranno ammesse 13mila persone, con una capienza del 20% rispetto a quella totale

I Miami Dolphins permetteranno l'ingresso a 13mila spettatori con distanziamento sociale nella loro gara di apertura del prossimo campionato NFL, che li vedrà opposti ai Buffalo Bills il 20 di settembre. Ad annunciarlo è stata la franchigia della Florida con una nota. Il pubblico occuperà il 20% della capacità totale dell'Hard Rock Stadium (65.326 spettatori), limitazione dovuta ai protocolli legati all'emergenza sanitaria Covid-19. Ogni gruppo di spettatori sarà diviso l'uno dall'altro da uno spazio di due metri. Stesso discorso per la University of Miami, che giocherà la prima gara casalinga del torneo NCAA il 10 settembre contro UAB. Al momento, come riporta Espn, sono otto le franchigie della NFL che sperano di poter riaprire i propri stadi in vista della prossima stagione, con 15 team che hanno già deciso che giocheranno a porte chiuse. Questo il commento del CEO dei Dolphins, Tom Garfinkel: "Siamo contenti che vengano riconosciuti i nostri sforzi per creare un ambiente sanificato e sicuro. Per questo è stato deciso di aprire lo stadio a 13mila tifosi". Nella Contea di Miami, dal 9 al 22 agosto, si sono registrati oltre 19mila casi di Covid. 

 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche