L'ex giocatore NFL Phillip Adams uccide 5 persone e si suicida

south carolina
adams_nfl

Strage in South Carolina, dove Phillip Adams ha aperto il fuoco con una pistola contro il proprio medico, il 70enne Robert Lesslie. Ha poi ucciso anche la moglie, i due nipoti di 5 e 9 anni, oltre a un’altra persona presente in casa. Adams ha giocato 78 partite nella NFL in cinque stagioni, suddivise tra sei squadre tra cui i San Francisco 49ers, i Patriots e gli Atlanta Falcons, con cui ha chiuso la carriera nel 2015

Il killer della sparatoria in South Carolina, dove sono morte cinque persone (tra cui due bambini di 5 e 9 anni), era un ex giocatore della NFL: si tratta del 33enne Phillip Adams, che si è suicidato dopo la strage. Adams si è tolto la vita con una pistola calibro 45, probabilmente la stessa arma usata per la sparatoria: è entrato nell’abitazione del suo medico, il 70enne Robert Lesslie, ha fatto fuoco contro il dottore e ha ucciso anche la moglie, i due nipoti e un’altra persona che stava lavorando in casa. Le autorità stanno ancora indagando sul movente che lo ha portato a compiere la strage.

La carriera di Adams nella NFL

Adams ha giocato 78 partite nella NFL in cinque stagioni, suddivise tra sei squadre tra cui i San Francisco 49ers, i Patriots e gli Atlanta Falcons, con cui ha chiuso la carriera nel 2015. L’ex giocatore di football americano ha subito numerosi infortuni in carriera, tra cui una serie di commozioni cerebrali e una frattura alla caviglia sinistra, che ne avevano limitato il rendimento.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.