Wrestling AEW: Jungle Boy cerca la grande impresa

wrestling

Salvatore Torrisi

A Dynamite, il vincitore della Casino Battle Royale sfida Kenny Omega per il titolo del mondo AEW. La sua vittoria sarebbe il coronamento di un’incredibile ascesa. Intanto MJF e Sammy Guevara si avvicinano alla resa dei conti. L’appuntamento con AEW Dynamite è per lunedì alle 23 su Sky Sport Arena

Un match proibitivo dal pronostico, sulla carta, scontato. Ecco come si presenta l’incontro tra il pluricampione Kenny Omega e il giovane Jungle Boy che si svolgerà nella prossima edizione di Dynamite con in palio il titolo del mondo AEW. Almeno per gli osservatori meno attenti. Perché il 24enne Jack Perry, (figlio d’arte del compianto attore Luke Perry, indimenticato protagonista della popolarissima serie tv Beverly Hills, 90210), arriva all’opportunità della vita sulla scia di un’ascesa clamorosa, che nel giro di un anno e mezzo l’ha portato dall’essere un wrestler di retrovia, combattivo ma spesso perdente e generalmente considerato l’anello debole del tag team con il Luchasaurus, al numero 1 del ranking AEW.

aew

Un “underdog” sulla soglia della gloria

I primi mesi di Jungle Boy alla AEW erano stati davvero difficili e costellati di sconfitte, sia in singolo che in coppia con il Luchasaurus. Poi, a dicembre 2019, la prima svolta: un match con l’allora campione AEW Chris Jericho nel quale ha saputo resistere fino al time limit di 10 minuti, vincendo la scommessa con il leader dell’Inner Circle. Da allora è scattato qualcosa nella testa di Jack Perry. Sono cominciate ad arrivare le vittorie, prima con il Jurassic Express, poi anche in singolo. E match dopo match, la fiducia nei propri mezzi è cresciuta. Fino a portarlo a pochi passi dall’impresa in un doppio assalto al titolo TNT, prima contro Cody Rhodes, poi contro Darby Allin. Uscendo entrambe le volte sconfitto, ma con la sensazione di non essere lontano dai massimi livelli della federazione. E poi le Battle Royal, la sua specialità: diverse vittorie sfiorate, con altrettanti gridi di gioia strozzati sul più bello, fino al trionfo nella Casino Battle Royale di Double Or Nothing, che gli è valso l’opportunità più grande, quel match contro Kenny Omega che può portarlo sul trono della All Elite Wrestling. E Jungle Boy ci arriva da wrestler che ha in assoluto disputato più match di chiunque altro in AEW e per numero di vittorie è secondo proprio solo al campione. Con il quale ha dimostrato di poter reggere il confronto negli scontri fisici che hanno avuto luogo nelle ultime settimane. Pronostico quindi in favore di Omega, certo: imbattuto da quasi due anni, più esperto, lanciatissimo e dalle infinite risorse. Ma attenzione, perché Jungle Boy ha già dato prova di poter superare ostacoli all’apparenza insormontabili. 

aew

Hager batte Wardlow. Ora tocca a Guevara e MJF

Pur con grande fatica e dopo aver rischiato di subire un clamoroso KO a fine primo round, Jake Hager è riuscito a sconfiggere la sua nemesi Wardlow nel Cage Fight con regole MMA al quale l’aveva sfidato, sottomettendolo alla sua Arm Triangle Choke nel corso del secondo round. Hager si mantiene così imbattuto negli incontri di arti marziali miste e regala un altro punto all’Inner Circle nell’infinita rivalità con il Pinnacle. Una rivalità che non vuole saperne di spegnersi, tanto che quando Hager sembrava pronto a tributare all’avversario un cenno di meritato rispetto, è stato assalito alle spalle da Shawn Spears e MJF. Quest’ultimo ha avuto la meglio su Chris Jericho, per poi spingersi fino a colpire la leggenda del ring Dean Malenko, vecchio amico-rivale di Jericho, ritirato ormai da tempo, e sofferente per una forma di morbo di Parkinson. A quel punto è arrivato Sammy Guevara, che ha messo in fuga MJF e i suoi, sfidando il leader del Pinnacle a un match che si svolgerà nel main event dell’episodio di Dynamite del 30 giugno (il 2 luglio su Sky Sport). Sarà l’ennesima sfida incrociata tra Inner Circle e Pinnacle, ma soprattutto l’attesa resa dei conti tra due dei giovani più promettenti della federazione, ai ferri corti ormai da mesi.

aew

Cody vs Factory, Page vs Team Taz: continuano le rivalità

Prosegue intanto anche la faida tra Cody Rhodes e la Factory di QT Marshall, che nell’ultimo episodio di Dynamite ha visto la Nightmare Family segnare un altro punto a suo favore, grazie alla vittoria di Cody e dell’esordiente Brock Anderson in un match di coppia contro Marshall e Aaron Solow. Per QT l’ultima chiamata sarà ora il 7 luglio (il 9 su Sky Sport), quando sfiderà Cody Rhodes a Miami, in un South Beach Strap Match. Per il prossimo Dynamite è invece programmato il match tra “Hangman” Adam Page e “Powerhouse” Hobbs, nel quale l’Hangman cercherà di infliggere un ulteriore colpo a un sempre più traballante Team Taz, consolidando al contempo la propria posizione nel ranking in vista di un futuro assalto al titolo AEW. L’appuntamento con Dynamite è per lunedì alle 23.00 su Sky Sport Arena.

aew

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche