Mlb, stanotte gara-3 tra Atlanta e Houston: si riparte dall'1-1

mlb
Danilo Freri

Danilo Freri

atlanta houston mlb

Questa notte all’1.30 gara 3 della World Series tra Braves e Astros. Si gioca ad Atlanta, dove sono in programma anche gara 4 e 5

Merce rara e preziosa, i lanciatori. Sono i primi difensori della squadra nel gioco nel baseball. I partenti sono quelli che si prendono la responsabilità di iniziare la partita e di portarla più avanti possibile, limitando al massimo l’attacco degli avversari. Poi arrivano i rilievi, quelli che entrano spesso quando la partita è in bilico o si decide negli inning finali. Per analizzare una vittoria o un sconfitta, si parte prima di tutto dalla prestazione dei lanciatori. In questa World Series 2021, i lanciatori saranno ancora più importanti. Atlanta e Houston non stanno giocando in condizioni ideali, visti gli infortuni che hanno tolto giocatori fondamentali come Morton (Braves) e McCullers (Astros).

 

Nella rotazione giocheranno di fatto con un uomo in meno. E questo peserà sui rilievi che saranno chiamati ad un super lavoro. Con tanti dubbi sulla tenuta fisica e mentale per un ruolo che chiede così tanto. E’ uno degli aspetti più interessanti della sfida che riprende questa notte all’1.30 in gara 3 (diretta su Sky Sport Uno e Action). Intanto, a lanciare questa notte saranno due rookie, due ragazzini: Ian Anderson per Atlanta e Luis Garcia per Houston. Più positivo nella postseason il primo, meno il secondo che però ha avuto gli attributi per fare la sua partita migliore in gara 6 contro Boston, la gara che ha portato Houston alla World Series. Anderson e Garcia si giocano molto in una gara chiave della serie come gara 3, la partita che darà un vantaggio in questa finale. A proposito di vantaggio, Atlanta gioca le prossime tre partite a Truist Park, nel suo stadio e davanti ai suoi tifosi. Entrambe le squadre ora dovranno rispettare le regole della National League, cioè giocare senza il battitore designato.

 

Deve andare in battuta anche il lanciatore, non può essere sostituito da un altro battitore che fa solo i turni in attacco e non viene poi schierato in difesa. Potrebbe essere l’ultima volta. Tra le riforme che l’MLB sta studiando e potrebbe presto introdurre c’è anche l’estensione della regola del battitore designato alla National League (ora viene utilizzato solo dalla American League). Questa notte, se le due finaliste vorranno tenere nel lineup giocatori come Alvarez (Astros) e Soler (Atlanta), dovranno schierarli anche in difesa e qualcuno dovrà partire dalla panchina. Stanotte Atlanta e Houston si ritrovano, dopo un giorno di pausa che è certamente servito per rifiatare prima di buttare sul diamante tutto quello che è rimasto dopo una stagione da 162 partite e un mese di ottobre di postseason che logora. Nel baseball spesso si dice che il titolo lo vince in autunno chi riesce a sopravvivere e ad arrivare nelle condizioni migliori. E’ una corsa ad eliminazione, il baseball MLB.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche