20 aprile 2017

Montecarlo, Wawrinka fuori negli ottavi contro Cuevas

print-icon
waw

Stan Wawrinka in azione contro Cuevas (Getty)

L'uruguayano ha battuto 6-4 6-4 la testa di serie numero 3 del torneo e ai quarti affronterà Pouille, che ha vinto per ritiro dell'avversario il derby francese con Mannarino. Tutto il torneo di Montecarlo in diretta su Sky Sport 1-2 HD

Perdendo 6-4 6-4 contro Pablo Cuevas, al termine di una partita a senso unico, Stan Wawrinka è uscito in malo modo da un torneo che ha già vinto nel 2015 e dove dopo l'eliminazione di Murray sembrava avergli aperto un'autostrada verso la finale. Adesso invece la parte alta del tabellone è un po' una terra di nessuno, con il più forte (Cilic) che non è certo uno specialista della terra e con la finale che potrebbe anche essere raggiunta da questo Cuevas di lusso. Il numero 27 del mondo ha servito bene, ha aspettato non troppo passivamente gli errori di un Wawrinka in giornata no, ed ha chiuso il match senza tremare, con la stessa autorevolezza mostrata al primo turno con Troicki e al secondo con Sousa. Il trentunenne uruguayano ha aggiunto dimensioni al suo gioco, come provato a San Paolo, dove ha vinto, ma anche a Indian Wells (cove ha battuto Fognini e Goffin, perdendo nei quarti da Carreno Busta), e non soffre psicologicamente i più forti. Per lui secondo quarto di finale in un Masters 1000, dopo quello in California, e al di là delle statistiche la vittoria con Wawrinka è da considerarsi la più importante in carriera. Per questo è equilibrato il quarto di finale anche contro il braccio ispirato di Lucas Pouille, che di fatto non ha giocato il derby francese con Mannarino visto che l'avversario si è ritirato sullo 0-3 per un problema fisico. Quanto a Wawrinka, in entrambi i set è sembrato muoversi male e ha fatto troppa fatica nel difendere il proprio servizio, senza mai nemmeno un guizzo dei suoi. 

 

WIMBLEDON 2017, TUTTI GLI HIGHLIGHTS

Tutti i siti Sky