Tennis: ATP Shanghai Masters 2017, Fognini agli ottavi. Lorenzi out al primo turno

Tennis
Fabio Fognini vola agli ottavi di Shanghai (Getty)

Ottima prova del ligure, che si libera del francese Pouille per 7-6, 6-3 e intravede la sfida con Nadal. Ancora una sconfitta al debutto per Lorenzi, uscito di scena contro il britannico Bedene. Cadono i primi big: Carreno Busta, Sock e Kyrgios

SHANGHAI MASTERS, IL TABELLONE COMPLETO

Fabio Fognini vola agli ottavi di finale del Masters di Shanghai, penultimo ATP Masters 1000 della stagione. Il ligure, numero 28 del ranking mondiale, ha superato al secondo turno il francese Lucas Pouille, 24 ATP e testa di serie numero 15 del seeding con il punteggio di 7-6(7), 6-3 in un'ora e 37' di gioco. Per l'azzurro si prospetta ora un ottavo da sogno, contro Rafa Nadal, impegnato mercoledì contro l'americano Donaldson. Il match è stato equilibrato nella prima parte, prima che il 30enne di Arma di Taggia prendesse fiducia e campo, guadagnandosi una meritata qualificazione al terzo turno sul cemento cinese, la seconda dopo quella del 2013, quando fu eliminato da Djokovic.

Fognini, solidità e servizio

Fognini commette un paio di doppi falli ed è subito costretto ad annullare due palle break sul suo primo turno di servizio e un’altra nel terzo, ma rimedia e risponde colpo su colpo al francese, con il match che viaggia sul filo dell’equilibrio fino al 5-5. Nell’undicesimo gioco, il ligure ha tre palle break, vanificate da altrettanti capolavori da Pouille, che costringono Fabio al tie-break. Qui a spuntarla è Fognini, che annulla un set point al transalpino e porta a casa il primo parziale 7-6 (9-7), al termine di 58’ di autentica battaglia, in cui i due protagonisti in campo si sono annullati anche a livello statistico (47 punti a 44, 56% con la prima a 58%, 3 break-point cancellati per entrambi). Il primo break del match arriva al secondo game del secondo set, con Fognini che gioca più libero di testa e raccoglie i frutti anche grazie a un Pouille che cala vertiginosamente nelle percentuali in battuta (il 42% sulla seconda) e vola 3-0. Nel quarto gioco, Fabio ha l’opportunità di archiviare la pratica, ma vede annullate quattro palle break, più per orgoglio del francese che per tecnica pura. Si gioca sul servizio del ligure, che non stecca (nonostante due match point sprecati) e si dimostra solido in battuta (62% di prime in campo, 81% di punti sulla prima e 70% sulla seconda e anche 4 aces nel secondo set): finisce 6-3 per Fogna, che ora aspetta di capire se avrà il suo ottavo stellare contro Nadal

Lorenzi, ancora un'eliminazione

Niente da fare per Paolo Lorenzi, che raccoglie un'altra eliminazione al primo turno dopo quelle di San Pietroburgo, Shenzhen e Pechino: a Shanghai, l'azzurro ha sbattuto contro lo scoglio di Aljaz Bedene, che l'ha battuto con un netto 6-1, 6-4 in un'ora e 13' di gioco. Il senese, numero 39 del ranking, ha praticamente regalato il primo set, chiuso in appena 29' dal britannico di Lubiana, come dimostrano i numeri impietosi: 27 punti a 14, 5 aces a 0, 7 punti a 2 sulle risposte e un'efficienza sulla prima di servizio davvero imparagonabile (85% contro il 42%). Lorenzi riesce ad aggiustare la mira in battuta, le percentuali salgono (79% di punti vinti con la prima e anche il primo e unico ace del match) e si arriva in perfetto equilibrio fino al fatidico settimo game. Qui Bedene estrae dal cilindro un paio di super colpi che producono il break decisivo e con un parziale di 12 punti a 2 chiude la pratica sul 6-4. L'azzurro, che non è mai riuscito a impensierire l'avversario con nessun colpo (solo tre punti persi sulla propria prima di servizio, con 10 aces e zero doppi falli), è parso piuttosto affaticato dal punto di vista fisico, tanto da dover ricorrere a un antinfiammatorio tra il primo e il secondo set. Bedene, numero 48 ATP, se la vedrà ora con il fenomeno NextGen Sascha Zverev, terza testa di serie del tabellone. 

Gli altri risultati: out Kyrgios e Carreno Busta

John Isner fatica più del previsto per liberarsi di Dusan Lajovic. Lo statunitense, numero 16 del mondo, ha la meglio del serbo proveniente dalla qualificazioni e 73 ATP dopo una battaglia di due ore e 27' con i parziali di 4-6, 7-6, 7-6. Isner se la vedrà ora con il greco Tsitsipas. Nessun problema invece per Kevin Anderson, 11^ testa di serie del seeding, che regala appena quattro games al francese Mannarino, battuto 6-3, 6-1 in poco più di un'ora di gioco. Il sudafricano affronterà ora Jan-Lennard Struff (58 ATP), che nel derby tedesco ha sfruttato il ritiro di Mischa Zverev, che conduceva un set a zero e si è chiamato fuori mentre era sotto 6-5 nel secondo parziale. Ritiro anche per l'americano Jack Sock (20 ATP), che al terzo set (sotto 4-6, 6-1, 2-1) contro Alexandr Dolgopolov ha lasciato strada all'ucraino, prossimo avversario di Feliciano Lopez. Avanzano senza problemi invece gli statunitensi Ryan Harrison (6-2, 6-3 alla wild-card cinese Ze Zhang), che ora se la vedrà con il bulgaro Dimitrov e Sam Querrey (appena 5 game concessi al giapponese Sugita). Roger Federer ha conosciuto il suo avversario, che sarà l'argentino Diego Schwartzman (25 del mondo), che ha battuto 6-4, 7-6 l'australiano Thompson; idem per il belga Thiem, che se la vedrà con il serbo Viktor Troicki, che ha spento l'arroganza giovanile del canadese Shapovalov. Clamorose le due uscite di scena di Nick Kyrgios e Pablo Carreno Busta. L'australiano, testa di serie numero 13 del seeding, si è ritirato senza apparenti motivazioni a inizio del secondo set contro l'americano Steve Johnson, dopo aver perso il primo 7-6. Lo spagnolo Albert Ramos-Vinolas si è qualificato per gli ottavi dopo aver estromesso la settima testa di serie del tabellone, il connazionale Pablo Carreno Busta, che ha ceduto con un doppio 7-5 in un'ora e 46' di gioco. Nessun problema per l'argentino Juan Martin Del Potro, che ha infranto il sogno del russo Andrey Rublev con il punteggio di 6-3, 6-4. Il sudamericano vola agli ottavi, così come Richard Gasquet, che ha fermato la corsa del NextGen coreano Chung, battuto 3-6, 6-4, 6-3 e il croato Marin Cilic (6-3, 7-6 al britannico Edmund). 

Questa la programmazione del torneo di Shanghai in diretta esclusiva su Sky Sport 2 HD:

fino a venerdì 13 ottobre dalle 7 alle 16.30 (incontri 2^, 3^ e 4^ giornata, quarti e ottavi di finale) 

sabato 14 ottobre ore 10.30 (1^semifinale) - ore 14  (2^semifinale)

domenica 15 ottobre ore 10.30 (finale)

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche