ATP Cup, vittorie per Nadal e Djokovic nella quarta giornata

Tennis
©Getty

Ancora un successo per i primi due giocatori del mondo in Australia. Nadal lascia appena tre games a Cuevas e trascina la Spagna alla vittoria con l'Uruguay, Djokovic batte Monfils per la 16^ volta in carriera su altrettanti incontri. Martedì Italia-USA, con gli azzurri che sperano nei quarti

Rafa Nadal e Novak Djokovic si confermano già in forma Slam: i primi due giocatori del mondo hanno infatti dominato anche il secondo match in programma in ATP Cup. Il maiorchino ha letteralmente scherzato con Pablo Cuevas, numero 45 del ranking, battuto con i parziali di 6-2, 6-1. Partita mai in discussione, archiviata dal 19 volte campione di uno Slam in poco più di un'ora di gioco. La Spagna prenota così un posto alla seconda fase, visto che il successo di Nadal ha regalato il punto della vittoria alla sua Spagna contro l'Uruguay. Seconda affermazione in 48 ore anche per Novak Djokovic, cinico e cannibale come nei giorni migliori, che ha battuto 6-3, 6-2 Gael Monfils, numero 9 del mondo. Il serbo ha infatti trasformato tutte le tre palle break maturate e salvato tutte le nove concesse, ottenendo la sedicesima vittoria in 16 incontri contro il parigino. Dopo il doppio 7-6 contro Anderson, un'altra vittoria per Nole, impegnato in questi giorni anche nella veste di rappresentante dei giocatori per districarsi nella complicata situazione in vista degli Australian Open, con lo Slam di Melbourne a rischio a causa degli incendi che stanno distruggendo la zona. 

Italia, le combinazioni per passare il turno

Martedì si conclude il round robin del Gruppo D con le speranze degli azzurri di approdare ai quarti piuttosto ridotte. L’Italia, infatti, non solo deve battere 3-0 gli Stati Uniti ma deve anche sperare in qualche risultato favorevole negli altri Gruppi per poter passare alla fase successiva come una delle due migliori seconde. In questa prima ATP Cup l’Italia ha esordio con una sconfitta per 3-0 contro la “corazzata russa” targata Daniil Medvedev e Karen Khachanov: poi gli azzurri si sono in parte riscattati superando la Norvegia per 2-1, anche se potrebbero pagare a caro prezzo il ko in singolare di Fognini contro Ruud. Per quanto riguarda la sfida con gli Usa nel primo singolare, tra i numeri due dei rispettivi team, Stefano Travaglia, numero 84 del ranking mondiale, dovrà vedersela con Taylor Fritz, numero 32 Atp: tra i due non ci sono precedenti. Quindi nel match tra i leader delle due squadre Fabio Fognini, numero 12 del ranking mondiale, troverà dall’altra parte della rete John Isner, numero 19 Atp: il 34enne di Greensboro si è aggiudicato entrambi i precedenti, al primo turno di Valencia nel 2012 e nel Masters 1000 di Cincinnati nel 2016, sempre al primo turno. Nel doppio la coppia azzurra formata da Fognini e Bolelli affronterà quella americana composta da Krajicek e Ram. 

TENNIS: SCELTI PER TE