Qualificazioni Australian Open: eliminati Musetti, Giustino e Viola. Bene Cocciaretto

Tennis

Restano otto gli azzurri nel tabellone maschile degli Australian Open: il turno decisivo delle qualificazioni è stato fatale a Musetti, Giustino e Viola. Tra le donne splendida Elisabetta Cocciaretto, che si qualifica per il main-draw

Giornata da dimenticare per gli italiani impegnati nelle qualificazioni maschili agli Australian Open, primo Slam dell'anno, in programma da lunedì a Melbourne. Turno decisivo fatale per Lorenzo Musetti, Matteo Viola e Lorenzo Giustino. Musetti, campione junior nel 2019 e in gara con una wild card, ha forse pagato un po’ la stanchezza soprattutto mentale per il gran match vinto venerdì con il romeno Copil, numero 154, dopo ave recuperato dal 2-5 nel terzo set. Il 17enne di Carrara, numero 361 del ranking mondiale, ha infatti ceduto per 6-4, 7-6, in un’ora e 35 minuti di gioco, all’olandese Tallon Griekspoor, numero 175 Atp, fallendo tre opportunità di trascinare il match al terzo set (nel 12°  gioco e due nel tie-break). Seconda qualificazione a Melbourne sfumata per Viola, che aveva conquistato il main draw nel 2012: il 32enne mestrino, numero 231 del ranking mondiale, è stato sconfitto per 6-2, 6-3, in appena 65 minuti di partita, dal cileno Alejandro Tabilo, numero 208 Atp.

Ha lottato per oltre due ore ed un quarto ma non è bastato a Giustino, mai così avanti nelle qualificazioni a Melbourne: il 28enne napoletano, numero 149 del ranking mondiale, è stato battuto per 6-2, 1-6, 7-6 dall’argentino Marco Trungelliti, numero 210 del mondo. Restano dunque 8 gli azzurri nel tabellone principale degli Australian Open 2020: Berrettini, Fognini, Sonego, Sinner, Seppi, Travaglia, Caruso e Cecchinato. 

Qualificazioni Australian Open, i risultati degli italiani

 

3° turno

Tallon Griekspoor (NED) b. Lorenzo Musetti (ITA) 64 76(8)
Marco Trungelliti (ARG) b. Lorenzo Giustino (ITA) 62 16 76(4) 
Alejandro Tabilo (CHI) b. Matteo Viola (ITA) 62 63

Qualificazioni femminili, Cocciaretto nel main draw

Tre game soltanto. Sono quelli che Elisabetta Cocciaretto ha concesso a Tereza Martincova nella sua corsa inarrestabile verso il suo primo main draw Slam. Nel turno decisivo delle qualificazioni sul cemento di Melbourne Park, dove due anni fa era stata semifinalista nel torneo junior, la giovane tennista di Porto San Giorgio (compirà 19 anni sabato 25), numero 168 del ranking mondiale, ha liquidato per 6-2, 6-1 in appena un’ora e dieci minuti di gioco la 25enne ceca, numero 132 Wta e 23^ di serie delle “quali”. Venerdì qualificazione centrata anche da Martina Trevisan, che si era aggiunta a Paolini e Giorgi

TENNIS: SCELTI PER TE