Coppa Davis, Barazzutti: "Favoriti con la Corea, spiace per assenza di Sinner"

Tennis

Nonostante il caos dovuto all'emergenza coronavirus, il capitano dell'Italia Corrado Barazzutti inquadra la sfida di Cagliari contro la Corea del Sud, valida per i preliminari di Coppa Davis: "Siamo favoriti, vogliamo andare alle Finals di Madrid. Sinner? L'avrei convocato, da capitano sono dispiaciuto che non sia con noi ma rispettiamo la sua scelta"

E' tutto pronto al Tennis Club di Cagliari, dove venerdì e sabato l'Italia affronta la Corea del Sud  nel turno preliminare della Coppa Davis 2020: la vincente sarà una delle 12 squadre protagoniste a novembre delle Finals per il trofeo alla Caja Magica di Madrid. Al momento si giocherà a porte aperte, con oltre 3mila tifosi attesi sugli spalti, il tutto però in attesa di eventuali comunicazioni da parte delle autorità, che potrebbero far disputare i match a porte chiuse a causa dell'emergenza Coronavirus. Alla vigilia del sorteggio per definire l’ordine dei due singolari in programma venerdì (mentre sabato, secondo il format introdotto lo scorso anno, si comincia con il doppio, quindi il match tra i due numeri uno ed in chiusura quello tra i numeri due) ha parlato capitan Corrado Barazzutti, che ha provato anche a inquadrare la sfida dal punto di vista sportivo: "Siamo favoriti sulla carta, per noi è importante andare a Madrid - ha spiegato il capitano -. Abbiamo una squadra molto competitiva. Siamo qui per vincere e per cercare di cogliere un buon risultato a Madrid. Ci sono naturalmente tutte le insidie tipiche della Davis. Speriamo che in campo emergano anche i valori". 

Barazzutti: "Dispiaciuti per l'assenza di Sinner"

Corrado Barazzutti ha commentato l'assenza di Jannik Sinner, che proprio poche ore fa ha ricevuto il pass per il Masters 1000 di Indian Wells e che in queste ore è impegnato in un Challenger in California proprio per prepararsi al meglio al cemento americano: "Io avevo chiesto di convocarlo e da capitano non posso che dire che mi dispiace che non sia qui. I suoi programmi non coincidono con la Davis: è una decisione che rispettiamo", le parole del Capitano dell'Italia. Gli azzurri si presentano al via anche senza Matteo Berrettini, che dovrebbe rientrare in campo a Indian Wells dopo un'assenza di quasi due mesi per infortunio. Convocati Fabio Fognini (n. 11 ATP), Lorenzo Sonego (n. 46 ATP), Gianluca Mager (n. 79 ATP), Stefano Travaglia (n. 86 ATP) e Simone Bolelli (n. 71 ATP in doppio).

 

TENNIS: SCELTI PER TE