Us Open, Djokovic contro lo shot clock... in italiano: "Perché va così veloce?". VIDEO

Tennis

Nessun problema per il tennista serbo che al 1° turno degli Us Open ha sconfitto in tre set il bosniaco Dzumhur. Durante il match, dopo uno scambio di battute con l'arbitro, cui aveva contestato uno shot clock, il numero 1 del mondo si è rivolto al suo allenatore Goran Ivanisevic in un perfetto... italiano: "È ridicolo, perché va così veloce?"

US OPEN, DJOKOVIC SQUALIFICATO DOPO PALLATA A GIUDICE DI LINEA. FOTO

 

Tutto facile agli Us Open per Novak Djokovic, numero 1 al mondo, che al debutto nel torneo newyorkese si sbarazza 6-1, 6-4, 6-1 del bosniaco Damir Dzumhur (n. 46 del ranking ATP) in meno di 2 ore di gioco. Per Nole è la 73ª vittoria a Flushing Meadows, che eguaglia così il record di Ivan Lendl. Al secondo turno il serbo affronterà l'inglese Kyle Edmund. Ma Djoko è stato anche protagonista di un siparietto con l'arbitro, cui aveva contestato uno shot clock (l'orologio in campo che misura il tempo trascorso fra un punto e l'altro), giudicato troppo frettoloso. Così, dopo uno scambio di battute con il giudice di sedia il campione si è rivolto al suo allenatore Goran Ivanisevic in un perfetto... italiano: "È ridicolo, perché va così veloce?".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche