Binaghi sugli Internazionali d'Italia: "Con nuovo format non so se resteranno a Roma"

Tennis

Nella conferenza di fine torneo il presidente della Federtennis ha annunciato un possibile cambio di format. "In caso di allungamento a due settimane e a 96 giocatori in tabellone, potrebbe non essere più a Roma. Nella Capitale costi troppo elevati". La finale Djokovic-Schwartzman è in diretta su Sky Sport Uno dalle 17

"Non so se gli Internazionali BNL d'Italia resteranno ancora a Roma". Così il presidente della Federtennis, Angelo Binaghi, durante la conferenza stampa di chiusura del torneo. Binaghi ha annunciato un cambio di format, come richiesto dall'Atp, nel 2022 o 2023. "Il sogno dell'upgrade potrebbe avverarsi - ha detto il numero uno della Fit -. L'upgrade è l'allungamento a due settimane del format, ma questo ci preoccupa perché si tratterebbe di un maggior costo e la situazione ambientale qui non ci aiuta, non ci incontra e qualche volta anche mal ci sopporta".

A Roma costi troppo elevati

Binaghi spiega i problemi che potrebbero portare a un cambiamento di sede. "Nella Capitale c'è una situazione ambientale che ci impone costi elevati e non si possono fare investimenti permanenti nelle strutture - chiarisce il numero uno della Fit - Credo quindi che con i tempi giusti dobbiamo fare le nostre valutazioni".

"Mancato supporto dalla Regione"

"Lo spostamento della sede degli Internazionali - conclude Binaghi - lo tiriamo fuori quando c'e' un problema. Quest'anno è arrivato un grandissimo danno e non posso pensare che è accaduto per la negligenza di qualcuno che ci avrebbe dovuto supportare", ha chiosato Binaghi riferendosi alla mancanza di liquidità causata dalla mancata apertura al pubblico fin dall'inizio del torneo.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche