Barazzutti incorona Sinner dopo la sconfitta con Nadal: "E' un predestinato"

Tennis

Il capitano dell'Italia di Coppa Davis, Corrado Barazzutti, applaude Jannik Sinner dopo il match perso ai quarti del Roland Garros con Rafa Nadal: "Grande partita, giocata senza timori. Gli è mancata solo l'esperienza. Sicuramente sarà un Top 10, speriamo anche meglio. E' un predestinato. Il futuro del nostro tennis è sempre più roseo"

SINNER-POSPISIL, LA FINALE LIVE

"Sinner è un predestinato, arriverà molto in alto". Parola di Corrado Barazzutti. Il capitano azzurro di Coppa Davis (semifinalista a Parigi nel 1978) rende merito al 19enne altoatesino, capace di battagliare ai quarti del Roland Garros con Rafael Nadal: "Ha giocato una grande partita, per due set ha messo alle corde un campionissimo come Nadal - sottolinea Barazzutti, come riportato dal sito della Federtennis -. Ha giocato senza alcun timore reverenziale di fronte a un signore che ha vinto 12 volte a Parigi. Gli è mancata un po' d'esperienza nei momenti decisivi". 

Barazzutti: "Futuro dell'Italia è roseo"

leggi anche

Sinner: "Devo lavorare di più". Nadal lo applaude

Il capitano di Coppa Davis non si sbilancia su un possibile futuro da numero 1 del mondo per Sinner: "Di sicuro arriverà in alto perché è uno dei talenti giovani più bravi e ha anche la 'testa giusta'. Nei top ten penso proprio di sì, ma speriamo anche meglio. Siamo fortunati in questo momento in Italia perché abbiamo tanti giocatori giovani bravi: oltre a Jannik, ci sono Berrettini che è il numero 8 del mondo, Sonego, Musetti, e altri meno giovani ma comunque molto forti come Travaglia e Cecchinato. Il futuro è roseo".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.