Sinner a Sesto Pusteria per festeggiare numero 1 della classifica ATP

Tennis

Festa nel paese natale del nuovo n. 1 al mondo che ha firmato l'albo d'oro del Comune davanti a centinaia di sestesi e curiosi. Presente anche nonna Emma. "Tutta la mia infanzia è a Sesto, sono felice di essere qui" ha detto Jannik che ha poi incontrato i giovani allievi dei tennis club dell'Alta Pusteria

È festa a Sesto Pusteria per Jannik Sinner. Il nuovo n. 1 al mondo è tornato nel suo paese natale che lo ha celebrato per il traguardo storico raggiunto, primo italiano di sempre in vetta al ranking ATP. Sinner è stato accolto in Municipio alle ore 14 dal sindaco di Sesto, Thomas Summerer, e dal presidente della Provincia autonoma di Bolzano, Arno Kompatshcer. Davanti ai sestesi, la famiglia (c'era anche la nonna paterna Emma) e tantissimi curiosi, Sinner ha firmato l'albo d'oro del Comune. Durante la cerimonia, accompagnata dal corpo bandistico locale, Jannik ha salutato e ha ringraziato tutti i presenti, scherzando sulle sue competenze musicali e scolastiche e arrivando anche a tenere l'ombrello al presidente della Provincia di Bolzano durante la firma. "Cosa c'è scritto nel libro d'oro? Che Jannik, cresciuto a Sesto, è venuto a farci visita da numero uno al mondo" ha spiegato il sindaco Thomas Summerer.

L'incontro con i giovani tennisti

Sinner si è poi spostato alla Tennishalle, l'impianto sportivo di Sesto in cui ha mosso i primi passi. Qui Jannik ha incontrato e risposto alle domande dei giovani allievi dei tennis club dell'Alta Val Pusteria. I ragazzi hanno accolto l'azzurro con tante bandierine arancioni con il numero 1. "Sono molto contento di essere qui, un posto dove sono nato e dove ho vissuto la mia gioventù con gli amici e la famiglia - ha spiegato Jannik dal palco - Sono contento di vedere tantissimi ragazzi qui e di condividere questo giorno con loro. Se uno è felice di quello che fa penso che abbia già vinto".