Caricamento in corso...
25 gennaio 2017

Carter dopato, Bolt perde oro della staffetta 2008

print-icon
bol

Usain Bolt, vincitore di 3 ori olimpici in 3 Olimpiadi consecutive (foto LaPresse)

Usain Bolt deve rinunciare alla sua prestigiosa tripla-tripla (3 ori olimpici in 3 Olimpiadi consecutive): l'uomo più veloce del mondo perde l'oro della 4x100m di Pechino 2008 per via del caos doping che ha travolto Nesta Carter, suo compagno di squadra in quella staffetta vincente

Ci sarà un oro in meno nella prestigiosa bacheca di Usain Bolt: il velocista giamaicano e la staffetta 4x100m, primi ai Giochi olimpici di Pechino 2008, sono stati infatti privati della medaglia d'oro conquista nove anni fa per il caso doping che ha travolto Nesta Carter, uno dei componenti della staffetta vincente. Lo rende noto il Cio, ufficializzando la positività di Carter e la decisione di squalificare la squadra giamaicana, all'epoca composto da Carter, Frater, Powell e Bolt.

La causa
- Usain Bolt perde così la medaglia d'oro vinta nella 4x100m a Pechino 2008. Nel suo palmares non potrà più contare su 9 medaglie olimpiche, viene meno quindi la sua leggendaria tripla-tripla (3 ori olimpici in 3 Olimpiadi consecutive: Pechino Londra, Rio). La causa va ricercata nel caos doping in cui è stato coinvolto il suo compagno di staffetta Nesta Carter, trovato positivo l'anno scorso dopo le rianalisi delle provette di Pechino 2008. Positività "postuma" che però coinvolge l'uomo più veloce del Mondo, in quanto compromette tutta la staffetta giamaicana.

Tutti i siti Sky