Caricamento in corso...
22 marzo 2017

Masters, Tiger Woods vuol rientrare nel suo torneo

print-icon
Tig

L'ex numero 1 del mondo alla presentazione del suo nuovo libro ha detto che si sta allenando per rientrare proprio ad Augusta, nel torneo da lui più amato. Ma i problemi non sembrano soltanto alla schiena

di Stefano Olivari

Tiger Woods potrebbe essere al via del prossimo Masters, il 6 aprile. Crederlo è bello, anche per lui che per la prima volta dopo aver abbandonato l’Omega Dubai Desert Classic, lo scorso 3 febbraio, è tornato a parlare in pubblico. Lo ha fatto a New York, durante la presentazione del suo nuovo libro, ‘The 1997 Masters: My Story’. Proprio vent’anni fa e proprio ad Augusta Tiger da ventiduenne golfista di talento divenne un personaggio di popolarità mondiale: quella fu la prima delle sue 14 vittorie in un major, con un vantaggio record (12 colpi!) sul secondo classificato. “Spero di di esserci – ha detto Tiger -, perché amo profondamente questo torneo. Significa tanto per la mia vita e non solo perché è stato il primo major che abbia giocato, era il 1995. Sto lavorando tanto per tornare e vorrei farlo proprio ad Augusta. L’unica strada che conosco è quella dell’allenamento’’. Un torneo che ha saltato per la prima volta nel 2014, dopo quasi vent’anni di partecipazioni ininterrotte, a causa del suo primo intervento chirurgico serio. Come stia la schiena nessuno a parte lui lo sa, ma forse il problema è più profondo rispetto ad allenamenti frammentari, visto che lui stesso ha dichiarato che il golf non è più una priorità come lo era un tempo. Il suo agente, Mark Steinberg, ha attaccato chi ha messo in dubbio il rientro di Tiger al Masters ed in generale la sua voglia di golf. Ma il problema è che lui per primo viene smentito dal comportamento dell’atleta più ricco di tutti i tempi. 

Tutti i siti Sky