Caricamento in corso...
20 marzo 2017

Pisa, Corrado: "Più forti di tutto, nessuna resa"

print-icon
corrado_pisa

Il presidente del Pisa Giuseppe Corrado (foto pisachannel.tv)

Il presidente del club nerazzurro ha commentato la pena di tre punti di penalizzazione inflitta alla società toscana: "Speriamo sia arrivata l’ultima eredità lasciata dalla precedente gestione. Non ci siamo arresi davanti ai debiti, ai conti correnti in rosso, non lo faremo ora"

Non c'è pace per il Pisa. Dopo la penalizzazione di un punto arrivata nelle scorse settimane a causa delle inadempienze della precedente gestione societaria quest'oggi la società ha perso altri tre punti - scendendo così a quota 30 in classifica. La formazione di Gennaro Gattuso si trova così al momento al terzultimo posto e dopo il pareggio per 1-1 contro il Latina dello scorso sabato non finiscono le difficoltà che coinvolgono i nerazzurri. Un punto per le ritenute Irpef e i contributi Inps luglio e agosto 2016, uno per le ritenute Irpef e i contributi Inps settembre e ottobre 2016, uno per gli emolumenti dovuti per le mensilità di settembre e ottobre 2016, a cui va anche aggiunta un'ammenda di 22 mila euro. Giorgio Lorenzo Petroni, all'epoca dei fatti amministratore unico e legale rappresentante del club, è stato punito con un'inibizione di cinque mesi.

Il messaggio del presidente -
"Speriamo sia arrivata l’ultima eredità lasciata dalla precedente gestione - ha commentato nel pomeriggio il presidente del club Giuseppe Corrado - non ci siamo arresi davanti ai debiti, ai conti correnti in rosso, agli impegni non rispettati e alla ipocrisia di chi non ha mai amato Pisa. Non ci arrenderemo neanche di fronte ad altri tre punti di penalizzazione e ad un giudizio che non ha concesso il minimo spazio di una attenuante per una recidività che la nuova proprietà non poteva evitare, alla luce dei tempi e delle procedure stabiliti dalla Lega B per la formalizzazione dell’acquisto della società A.C. Pisa 1909. Adesso ci auguriamo che le stesse regole siano applicate sempre, e a tutti, con la stessa rigidità ed intransigenza. Sapremo, in ogni caso, esser più forti di tutto e di tutti e otterremo la salvezza alla nostra maniera! Guadagnandoci i punti sul campo e lottando fino all’ultimo secondo dell’ultima partita. Forza Magico Pisa!!!", si legge sul sito ufficiale del club.

Le motivazioni - Con un comunicato ufficiale il Tribunale Federale Nazionale - Sezione Disciplinare ha dunque reso note le motivazioni della decisione che ha così penalizzato ulteriorimente il Pisa. Intanto, sul campo di San Piero a Grado i nerazzurri hanno ripreso gli allenamento per preparare il prossimo complicato match di campionato. Gennaro Gattuso ha radunato la squadra nel primo pomeriggio per la prima seduta tecnico-tattica di una settimana che si concluderà domenica mattina con il match in casa della corazzata Verona (calcio d'inizio alle ore 12.30). Il programma - come comunica il sito ufficiale del club - prevede un allenamento al giorno fino a sabato quando la rifinitura sul prato dell’Arena Garibaldi precederà la partenza per il ritiro pre-gara in terra veneta. Assente giustificato quest'oggi il portiere Samir Ujkani, convocato dalla propria nazionale. Il Kosovo sarà infatti impegnato venerdì sera (ore 20.45) al Loro Borici Stadium di Scutari per la gara valida per le qualificazioni mondiali contro l’Islanda.

SERIE B - I GOL

FANTAGIOCHI

fan

Fantascudetto

Gioca subito

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky