Caricamento in corso...
23 febbraio 2017

Calciomercato, Fiorentina: in arrivo Matheus Jesus

print-icon
Corvino, Fiorentina

Pantaleo Corvino, Fiorentina (Lapresse)

Fiorentina vicina a Matheus Jesus, giovane centrocampista brasiliano (classe 1997) di proprietà della Ponte Petra: due milioni di euro più bonus il costo dell’operazione, quasi battuta la concorrenza di Borussia Dortmund e Atletico Madrid

Centrocampista centrale dal fisico imponente (1.90 cm) e sul cui futuro in casa viola sono pronti a scommettere. Matheus Jesus, brasiliano classe 1997 di proprietà della Ponte Petra: è lui il nome individuato da Pantaleo Corvino per la Fiorentina del futuro. Operazione in via di definizione, due milioni di euro più bonus il costo del cartellino. Cifra importante, ma il profilo di Matheus Jesus in casa Fiorentina piace molto. Possibilità che l’affare vada in porto? Alte. Quasi battuta definitivamente la concorrenza dei tedeschi del Borussia Dortmund e degli spagnoli dell’Atletico Madrid, che sul ragazzo avevano messo gli occhi da tempo. Ma che tipo di giocatore è Matheus Jesus? Senza voler scomodare paragoni illustri, il brasiliano nelle movenze ricorda l’ex Juventus Paul Pogba: fisicità, colpo di testa, ottimi tempi di inserimento e tecnica davvero niente male. Qualità che hanno convinto la Fiorentina a puntare su di lui. Affare alle battute finali e club viola pronto ad assicurasi un talento per il futuro: Matheus Jesus in arrivo alla Fiorentina.

Kalinic, futuro viola - Matheus Jesus che nella sua avventura italiana alla Fiorentina potrebbe avere come compagno di squadra Nicola Kalinic. L’attaccante croato, infatti, continua a rifiutare la ricchissima proposta cinese del Tianjin Quanjian. La squadra allenata da Fabio Cannavaro ha nuovamente alzato il pressing per l’attaccante (il mercato in Cina chiude il 28 febbraio): offerta alla Fiorentina molto vicina alla clausola di risoluzione, ma senza il sì di Kalinic – che già a gennaio ha rifiutato una prima proposta cinese – l’operazione sembra destinata a tramontare. No di Kalinic, ma Tianjin Quanjian che continua a mettere nel mirino i talenti della nostra Serie A, con poca fortuna però: perché dopo il rifiuto dell’attaccante della Fiorentina, il club allenato da Fabio Cannavaro ha incassato anche il 'no' di Carlos Bacca. "Resto al Milan. C'era una grande offerta dalla Cina, ma voglio portare i rossoneri in Europa", messaggio chiaro quello del colombiano. Così come quello di Kalinic. Niente Cina, il futuro dei due attaccanti sarà ancora in Serie A.

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

IL PUNTO DI GIANLUCA DI MARZIO

TUTTI I VIDEO DEL MERCATO

Tutti i siti Sky