Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
12 maggio 2009

Astana, niente stipendi? L'Uci minaccia la sospensione

print-icon
ast

Il team della Astana al completo al via del Giro: ne fanno parte big come Armstrong, Leipheimer e Contador

La squadra kazaka non paga i corridori da tempo: fissato il limite del 31 maggio, dopo il quale l'Unione ciclistica potrebbe decidere l'esclusione della squadra dalle gare. Il regolamento prevede bilanci in attivo da parte di tutti i team

L'Astana rischia la sospensione se non pagherà le spettanze dovute ai propri tesserati entro il 31 maggio prossimo. La minaccia sarebbe arrivata direttamente dall'Uci, l'Unione ciclistica internazionale. La squadra kazaka, della quale fanno parte big come gli statunitensi Lance Armstrong e Levi Leipheimer, oltre allo spagnolo Alberto Contador, è in crisi finanziaria e attualmente partecipa al 92mo Giro d'Italia.

Gli effetti della crisi globale hanno toccato in modo significativo anche le casse della Samruk-Kazyna, la società governativa del Kazakhistan che, attraverso la compagnia aerea Air-Astana, finanzia l'omonima squadra di ciclismo. Attualmente i corridori non ricevono lo stipendio e il ritardo nei pagamenti dei salari appare destinato a proseguire.

La crisi non ha coinvolto Armstrong che, pur di tornare all'agonismo, ha accettato di correre senza percepire compensi. L'Uci ha fatto intendere che la squadra potrebbe venire espulsa dal Giro qualora non rispettasse il regolamento, che prevede bilanci in attivo da parte di tutti i team in gara.