Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
25 ottobre 2009

Vela: nuova depressione, Soldini-D'Alì quinti

print-icon
sol

La posizione di Giovanni Soldini dal sito della Solidaire du Chocolat

L'imbarcazione Telecom Italia naviga a 10 nodi di velocità con raffiche di vento di 50 nodi: "Stiamo guadagnando miglia sugli avversari, sono giorni difficili in cui è impossibile prevedere il movimento del vento. ma siamo molto combattivi"

Giovanni Soldini e Pietro D'Alì a bordo di Telecom Italia navigano in quinta posizione a 10 nodi di velocità, sempre di bolina, in mezzo a una depressione sui 30-35 nodi di vento, con raffiche a 40-50 e mare molto formato. Il settimo giorno dalla partenza a Saint Nazaire (Nantes) della Solidaire du Chocolat, la prima transoceanica in doppio dalla Francia al Messico, vede la flotta dei diciassette (su ventiquattro) Class 40 rimasti in gara (è di ieri l'abbandono di Tales Villa Esperanta) divisa in due. Una parte (tra cui Telecom Italia, Mistral Loisirs, Cheminees Poujoulat) naviga verso ovest, un'altra verso sud (Initiatives-Novedia, Cargill-MTTM, Tieto Passion).

L'obiettivo è cercare di raggiungere il prima possibile gli alisei portanti che dovrebbero portare la flotta al di là dell'oceano. "Siamo entrati nel vento stanotte - spiega Soldini da bordo - e siamo riusciti a guadagnare una trentina di miglia su Cheminees Poujoulat e Mistral Loisirs un po' perchè siamo andati più veloci di loro, un po' perchè la bolla di alta pressione ci ha avvicinati. Initiatives-Novedia e quelli più a sud hanno avuto la fortuna di entrare in una bolla molto piccola, quindi sono rimasti fermi meno a lungo di noi. Sono giorni molto difficili dal punto di vista meteorologico. Impossibile prevedere in anticipo come si muovono queste bolle e quanto vento c'è all'interno. Ora comunque stiamo affrontando la nostra quarta depressione.

Probabilmente passeremo a nord delle Azzorre. Nelle prossime ore il vento girerà a ovest e allora cominceremo a scendere anche noi. Telecom Italia si comporta bene, a bordo il morale è alto e siamo molto combattivi". Al rilevamento delle 10 Telecom Italia si trova in quinta posizione a 87 miglia di distanza dal primo, Initiatives Novedia (De Lamotte-Hardy), a 37 dal secondo, Mistral Loisirs-Pole Santè Elior (Bouchard-Krauss), a 32 dal terzo, Cheminees Poujoulat (Jourdren-Stamm), e a 30 dal quarto, Cargill-MTTM (Seguin-Tripon). La flotta deve lasciare a destra l'isola di Flores, la più a ovest delle Azzorre. Mancano 4000 miglia (su 5000) all'arrivo a Progreso, nello Yucatan.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

COMMENTA NEL FORUM ALTRI SPORT