Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
11 marzo 2010

Louis Vuitton Trophy. Sorride Mascalzone, piange Azzurra

print-icon
mas

Prima vittoria alla Louis Vuitton Trophy per Mascalzone Latino

Ad Auckland Mascalzone Latino Audi Team segna sul tabellone la sua prima vittoria ai danni di Aleph, il team francese condotto da Bertrand Pace. Va male invece all'altra imbarcazione italiana finita ko contro i franco-tedeschi di All4One

Una vittoria e una sconfitta, questo il bilancio italiano nel terzo giorno di regata del Louis Vuitton Trophy. Il team franco tedesco All4One è riuscito a interrompere la serie positiva di Azzurra, infliggendo a Francesco Bruni e al suo equipaggio la prima sconfitta con un distacco di 46". "Ovviamente sono meno felice rispetto a ieri, ma e' stata una regata molto combattuta, c'era un bel vento - il commento di Bruni - Abbiamo vinto la partenza e abbiamo fatto un bel lavoro nella prima bolina, poi abbiamo commesso un errore di pianificazione e li' All4One ci ha superato. Sono stati più bravi di noi, ci hanno tenuti controllati bene e non hanno commesso errori. Hanno disputato un ottimo match e si sono meritati la vittoria".

E' andata meglio, invece, a Mascalzone Latino Audi Team che segna sul tabellone la sua prima vittoria ai danni di Aleph, il team francese condotto da Bertrand Pace. Per il team italiano e' anche la prima affermazione come Challenger of Record. Gavin Brady ha mostrato subito di essere in una delle sue giornate buone, maltrattando l'avversario fin dal box di partenza con scelte precise. Per Mascalzone, dopo le prime due regate dominate dall'incertezza, e' un punto importante.

Nella prima regata della giornata Emirates Team New Zealand ha battuto Team Origin mentre nella quarta Artemis controlla fin dall'inizio molto bene Synergy che prende anche una penalità. Nel quarto giorno del Round Robin si incontreranno Emirates Team New Zealand con All4One, Aleph con Team Origin, Artemis con Azzurra, Mascalzone Latino Audi Team con Synergy.