Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
18 marzo 2010

Sanremo -2: Armstrong, Boasson Hagen e Boonen i tre favoriti

print-icon
cla

La locandina ufficiale della Milano-Sanremo n° 101, al via sabato 20 marzo

Il parere di Re Leone, Mario Cipollini, sulla Classicissima al via sabato: "Sarebbe bello che Lance attaccasse a 100 km dall'arrivo. Vedo molto bene anche il norvegese del Team SKY poi c'è Boonen. Ma io faccio il tifo per i nostri Petacchi e Bennati"

COMMENTA NEL FORUM DI CICLISMO

"Armstrong viene alla Sanremo e non si fa mai vedere. Sarebbe bello che attaccasse a 100 km dall'arrivo facendo saltare il banco. Sarebbe divertente". Da anni è la corsa per velocisti (al via sabato 20 marzo), tanta da avere il pronostico ormai quasi scontato. Ma è abbastanza curioso che sia proprio un ex principe delle volate come Mario Cipollini ad andare controcorrente.

In realtà il suo ha tutta l'aria di essere più un auspicio che un pronostico vero. "La Sanremo è una corsa con due filosofie contrastanti - dice l'ex campione del mondo che la classicissima l'ha vinta nel 2002 - Nel gruppo ci sono le squadre che vogliono arrivare in volata e quelle che invece vogliono anticipare lo sprint per evitare che si arrivi alla solita volata. Ma anche se hanno aggiunto la salita delle Manie finora non hanno mai sfruttato questa opportunita'. Speriamo che accada qualcosa che renda la corsa piu' interessante. Lo sprint sembra scontato, ci vorrebbe qualche sussulto in piu"'.

Sembra quasi incredibile che uno come Cipollini faccia il tifo per un arrivo solitario. "Ma no - spiega - non è che gli sprint non mi piacciano più, solo vorrei più bagarre. Magari sarebbe bello vedere una squadra attaccare da lontano, le squadre dei velocisti ricucire il buco e poi vedere anche lo sprint".

Certo una vittoria di Armstrong darebbe un altro risalto alla Sanremo, ciò non toglie che i velocisti erano e rimango nettamente i favoriti di questa corsa. Negli ultimi anni pochissime le emozioni, le salite (poche) non hanno mai fatto vera selezione e l'adrenalina si è bruciata tutta nel lungomare di Sanremo. L'anno scorso vinse "palla di cannone" Cavendish, con una progressione terrificante, quest'anno è considerato tra i primi favoriti.

"Lo danno per spacciato per i problemi che ha avuto e che non gli permettono di essere al top - dice Cipollini - Ma potrebbe anche averci giocato dal punto di vista tattico nascondendosi un po"'. E allora dovendo scegliere nel pronostico più scontato il favorito di Cipollini è soprattutto uno, il norvegese Boasson Hagen del Team SKY. "Lo vedo molto bene - dice - e poi c'è Boonen. Ma certo io faccio il tifo per i nostri Petacchi e Bennati". Sabato la Sanremo, ma il pensiero di Cipollini va naturalmente al Giro. "Sarebbe bello vedere la lotta tra italiani e stranieri" dice e tra gli italiani vede Ivan Basso: "E' in posizione ideale per fare benissimo. Andrà sicuramente meglio dell'anno scorso (dove si piazzò quinto, ndr)".