Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
20 marzo 2010

Boasson Hagen, il Team SKY lancia il suo vichingo

print-icon
boa

Edvald Boasson Hagen è tra i grandi favoriti della Classicissima

Milano-Sanremo al via. Il norvegese, uomo di punta della squadra, è tra i favoriti. "Dopo le fatiche della Tirreno-Adriatico mi sento bene. Il nuovo team? Cura tutto nei minimi particolari. Basta dare un'occhiata al nostro bus". LA FOTOGALLERY ESCLUSIVA

COMMENTA NEL FORUM DI CICLISMO

di LUIGI VACCARIELLO

Faccia pulita sporcata dal sole preso in bicicletta, viso da bambino che ben nasconde i 23 anni che compirà il prossimo 17 maggio, timidezza nordica, ma fiducia e sicurezza nei propri mezzi, da vero vichingo.
Il norvegese Edvald Boasson Hagen è uno dei grandi favoriti per i 298 km della Milano-Sanremo 2010, al via stamattina. L’uomo di punta del Team SKY arriva alla Classicissima, insieme e Cancellara e Boonen, con l’etichetta, legittimata dal successo nell’ultima tappa della Tirreno-Adriatico, del grande favorito della vigilia.

Pronto per la Sanremo?
“Certo che sono pronto. Mi sento di nuovo bene dopo le fatiche della Tirreno-Adriatico. Alla fine della corsa dei due mari ero davvero stanco, ma negli ultimi giorni ho recuperato alla grande”.

Stanco? Sbaglio o hai vinto l’ultima tappa della Tirreno?
(Sorride, ndr) “Non sbagli. A dire il vero penso che fossero un po’ tutti stanchi, forse io lo ero un po’ meno di loro”.

Sarà una gara bagnata probabilmente, è prevista pioggia. Ti preoccupa?
“Non è che la pioggia mi entusiasmi, preferisco di gran lunga un clima secco. Ma il clima non mi preoccupa affatto”.

Forse pensi ai quasi 300 km della Classicissima?
“Non è che adori i tracciati lunghi, sono uno da frazioni più brevi. Ma mi sono allenato bene anche in quest’ottica, ho curato tutto nei minimi particolari, voglio far bene”.

Lunghezza e clima non ti scalfiscono, ma con la pressione dell’essere uno dei favoriti come la mettiamo?
“Provo a non pensarci, anche se devo ammettere che fa piacere essere considerato uno dei favoriti. Mi concentro solo sulla corsa e cerco di non scervellarmi su altri aspetti”.

Magari nei tuoi pensieri ci sono la Cipressa e i vari Boonen, Cancellara e Cavendish?
“Certo. Lo strappo della Cipressa l’anno scorso è risultato decisivo. Boonen e Cancellara sono due avversari temibilissimi, un po’ più di Mark che non mi sembra avere la gamba del 2009”.

Come ti trovi nel tuo nuovo team?
“Benissimo, si lavora in maniera eccezionale, è tutto perfetto. Hai visto il nostro bus? C’è di tutto. Dalle docce alla tv per ognuno di noi. Qui tutto viene curato nei minimi particolari”.

Torniamo alla gara. Come vivi la vigilia?
“Provo a rilassarmi il più possibile. Guardo la tv, abbiamo sia SKY inglese che italiano, butto un occhio al computer, navigo su internet, dormo e mangio tanto e bene”.

Proprio come Fabian Cancellara, anche lui di stanza nello stesso hotel che ospita il Team SKY, che ha garbatamente rifiutato ogni invito a scambiare due chiacchiere sulla classicissima: “Sono davvero stanco, ho solo voglia di dormire e rilassarmi”.

Ultima domanda. Chi vince la Sanremo?
(Gli si illumina il viso, sospira e risponde impacciato). “Non lo so, spero uno dei nostri”.

Magari un certo Edvald Boasson Hagen.


Guarda anche
Ciclismo, per Sanremo una Flecha all'arco del Team SKY
Sanremo -1: sabato una parata di Stelle verso la Riviera
Sanremo -2: Armstrong, Boasson Hagen e Boonen i tre favoriti
Tutti i segreti hi-tech del Team SKY