Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
15 maggio 2010

Merritt colto in "fallo": positivo a farmaco allunga-pene

print-icon
las

Disavventura che è costata cara a LaShawn Merritt

Il quattrocentometrista americano era stato trovato positivo a uno steroide in tre controlli antidoping. Da ricerche ulteriori si è scoperto che il medicinale aveva l'unica funzione di allungare il pene. L'atleta dovrà stare fermo per due anni

COMMENTA NEL FORUM DI ALTRI SPORT

Ennesimo caso di doping nell'atletica ed ennesima scusa fantasiosa prodotta dal "campione" pizzicato ai controlli. LaShawn Merritt, campione mondiale e olimpico dei 400 metri piani, è stato pescato dall'antidoping per uno steroide anabolizzante (Dhea) in tre controlli effettuati tra ottobre e gennaio.

A questo punto però comincia il bello: l'avvocato di LaShawn Merritt ha rilasciato una incredibile dichiarazione secondo cui il suo assistito si sarebbe inconsapevolmente dopato avrebbe assunto un farmaco fuori da controllo medico (e fin qui nulla di strano).

Peccato solo che il farmaco in questione servisse per allungare il pene! Scusa che fa impallidire quelle dei pallonari nostrani: negli anni abbiamo assistito a shampoo e bistecche al nandrolone, a pomate per la micosi, colliri per glaucoma e tante altre cose, ma un farmaco per allungarsi il pene non se l'era inventato nessuno.