Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
14 settembre 2010

Tor des Geants, ancora 115 km alla fine del calvario

print-icon
tor

Un passaggio della ultramaratona: 330 km da percorrere in 150 ore

Nella più dura maratona di montagna del mondo, in testa lo spagnolo Salvador Calvo Redondo, che ha stroncato il tedesco Uli Calmbach. Primi arrivi a Courmayeur nella serata di mercoledì. GUARDA LE FOTO

Dopo due giorni di gara si definisce quella che sarà la classifica finale con i suoi protagonisti: ancora in testa il forte atleta spagnolo Salvador Calvo Redondo che con la sua strategia ha stroncato il tedesco Uli Calmbach che aveva impostato l'andatura su quella dello spagnolo. All'assistenza posta al 160° km (Sassa-Etoile du Berger) Calmbach ha ceduto e si è concesso una lunga sosta che lo ha fatto precipitare in classifica ad oltre 12 ore dal primo. Straordinaria la progressione del meranese Ulrich Gross che per alcune ore è stato anche il battistrada della gara, approfittando di una sosta lunga dell'avversario. L'ulteriore sorpasso è avvenuto quando il meranese si è concesso un brevissimo sonno a Niel-Gaby. 

Alle 13 di oggi, al controllo orario del rifugio Crest, i due proseguono con meno di un'ora di distacco e sarà la strategia del loro riposo a fare la differenza negli ultimi 115 km che mancano al traguardo finale di Courmayeur che potrebbe essere raggiunto già nella serata di mercoledì o nella mattina di giovedì, salvo crolli improvvisi come quello di Calmbach, molto probabili quando la privazione di riposo è fortemente esasperata.

Ancora più straordinaria la prestazione in campo femminile: nella scorsa notte la leader della gara Julia Boettger è stata raggiunta e sorpassata da Annemarie Gross, la quarantenne sorella di Ulrich, che mantiene la posizione con uno scarto minimo dall'avversaria. Le due atlete stanno offrendo una performance addirittura più significativa rispetto agli uomini occupando rispettivamente la quinta e settima posizione della classifica generale.

Nelle retrovie, una strategia di gara più conservativa sta facendo procedere nei tempi previsti la maggior parte dei concorrenti che si concedono riposi regolari e alcune ore di sonno nelle brande appositamente allestite nelle basi vita. Conseguentemente il numero dei ritirati è diminuito il secondo giorno rispetto al primo, con 69 defezioni in totale.
Anche per le giornate successive il bel tempo dovrebbe tenere con giornate soleggiate e assenza di precipitazioni significative.

Il Tor des Géants è la gara di Trail Running di 330 km no-stop che si svolge sulle alte vie 1 e 2 della Valle d'Aosta. Il tempo massimo consentito è di 150 ore che chiuderà ufficialmente la competizione alle 16 di sabato 18 settembre. I passaggi degli atleti ai 50 punti di controllo sono visualizzabili in tempo reale attraverso il sito della competizione.