Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
07 gennaio 2011

Sci, caldo ad Adelboden: 13 gradi. Sabato gigante maschile

print-icon
bla

Max Blardone, il migliore dei gigantisti azzurri, è atteso in Svizzera

In Svizzera temperature primaverili, domenica lo slalom. E sulle nevi di Altenmarkt-Zauchensee (Austria) sono invece al lavoro le velociste di Coppa del mondo: oggi discesa e domenica superG

Sfoglia l'Album degli Sport Invernali

Commenta nel Forum Altri Sport

Ad Adelboden, nel cuore delle Alpi Bernesi, è scoppiato il caldo: 13 gradi sopra lo zero. E così, per salvaguardare la famosa pista di gigante, non ci sono state ispezioni del tracciato. Un problema in più soprattutto per gli azzurri, che sono sempre alla  ricerca della prima vittoria stagionale. Ad Adelboden sabato si gareggia in gigante e domenica in speciale. Le velociste sono invece impegnate ad Altenmarkt-Zauchensee, in Austria, sui monti del Salisburghese: sabato discesa e domenica supergigante.

"Con queste condizioni meteo - dice l'allenatore dei gigantisti Matteo Guadagnini - sarà una gara dura ed incerta per tutti, non solo per noi. Dobbiamo dare il massimo perché sarà il penultimo gigante prima della gara mondiale di Garmisch-Partenkirchen. In Val d'Aosta ci siamo allenati bene e siamo pronti. Tre componenti del quartetto azzurro per i Mondiali - ha precisato Guadagnini - sono già stati selezionati. Sono Max Blardone, Davide Simoncelli e Manfred Moelgg. Il quarto posto verrà assegnato in queste ultime due gare".

Per sabato, dopo una leggera nevicata notturna, ad Adelboden si annuncia sole e ancora temperature elevate. Max Blardone, il n°1 dei gigantisti italiani, è in forma, anche se reduce da una leggera influenza e da un po' di mal di schiena. Ad Adelboden ha già vinto e dunque ha voglia di ripetersi. Il trentino Davide Simoncelli, l'altra punta azzurra, vuole invece vendicarsi della sfortuna dell'anno scorso: era in testa dopo la prima manche ma la seconda non si disputò per nebbia, con gara annullata.

Ad Adelboden domenica toccherà poi allo slalom speciale con Giuliano Razzoli, reduce dalla delusione di Zagabria - al comando dopo la prima manche e quarto a fine gara - che cerca il riscatto. Sulle nevi di Altenmarkt-Zauchensee sono invece al lavoro le velociste di Coppa del mondo. Nell'ultima prova cronometrata la più veloce è stata l'americana Lindsey Vonn, ma si è rifatta vedere - su un tracciato tecnico e veloce - l'azzurra Elena Fanchini con il quinto tempo. In entrambe le prove la bresciana è stata a ridosso delle più veloci. Più indietro, con il 14° tempo, ha chiuso invece anche Daniela Merighetti, che è però la più in forma delle azzurre.