Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
10 marzo 2012

Sci, Ligety domina il gigante. Blardone ai piedi del podio

print-icon
ted

Lo slalom gigante di cdm di Kranjska Gora è stato vinto dallo statunitense Ted Ligety

Nello slalom gigante di coppa del mondo si è imposto lo statunitense. Quarto l'azzurro. Frattura dell'omero sinistro per Florian Eisath. La Riesch vince lo slalom donne, quinta la Curtoni. Argento di Arianna Fontana ai mondiali di short track

FOTO - Cristian, nasce una stella nel tempio dello sci - Bufera di neve a Kitzbuehel - Kitzbuehel, l'incubo Streif regina delle discese - Julia Mancuso e le sexy maestre di sci

Lo slalom gigante di cdm di Kranjska Gora è stato vinto dallo statunitense Ted Ligety in 2.22.47 davanti al francese Alexis Pinturault in 2.24.08 e all'austriaco Marcel Hirscher in 2.24.50. Ai piedi del podio finisce Max Blardone, secondo dopo la prima manche, che chiude quarto in 2.24.53 davanti al trentino Davide Simoncelli in 2.2487. Per l'Italia ci sono poi Manfred Moelgg 12/o in 2.25.52 e Giovanni Borsotti 19/o in 2.2649. Fuori dopo una brutta caduta, tradito da un dosso ed infilatosi a gran velocità nelle reti di protezione, è finito invece l'altoatesino Florian Eisath che ha riportato la frattura dell'omero sinistro. Dopo la sua caduta la gara era stata temporaneamente interrotta.
Lo svizzero Beat Feuz, che oggi non ha fatto punti, resta in testa alla classifica generale di cdm con 1.250 punti. Hirscher gli si è avvicinato con il terzo posto. Per la coppa di gigante tutto è rinviato all'ultima gara con una sfida tra Hirscher e Ligety. Giornata non positiva per il croato Ivica Kostelic, al suo rientro dopo tre settimane di pausa forzata per un intervento ad un menisco e che è a sua volta in corsa per la coppa del mondo, che ha chiuso il gigante solo in 25/a posizione.

Donne - Lo slalom speciale di cdm donne di Aare, penultimo della stagione, è stato vinto dalla tedesca Maria Hoefl-Riesch in 1.49.85. Seconda la slovacca Veronika Zuzulova in 1.49.86 e terza la canadese Marie-Michele Gagnon in 1.49.96. Per  l'Italia, nella disciplina in cui quest'anno è stata più debole, c'è il buon 5/0 posto della valtellinese Irene Curtoni in 1.50.13. L'azzurra nelle ultime gare si era messa in mostra come brava gigantista. L'unica altra azzurra in classifica è l'altoatesina Manuela Moelgg 13/a in 1.50.76.
Solo 6/a è arrivata l'austriaca Marlies Schild che ha già vinto anticipatamente la coppa di disciplina. L'Italia resta al secondo posto alle spalle dell'Austria nella classifica generale per Nazioni.

Short track: Arianna Fontana d'argento -
Arianna Fontana sale sul podio ai mondiali di short track di Shanghai. L'azzurra ha conquistato la medaglia d'argento nei 500 metri, la sua gara preferita, confermandosi così ai massimi livelli, battuta in finale solo dalla cinese Kexin Fan. Terza la statunitense Lana Gehring e quarta l'altra azzurra Martina Valcepina. Nella classifica generale femminile, dopo due giornate di gare, al comando le cinesi Li e Fan, con la Fontana terza distanziata di 11 punti.
In campo maschile, i 500m hanno visto il successo del canadese Olivier Jean davanti al compagno di squadra Charles Hamelin e al coreano Yoon-Gy Kwak. Primo degli Azzurri Edoardo Reggiani, 20/o

Guarda anche:
Aare, solo la Vonn davanti alla Brignone: Federica seconda

Commenta l'articolo nel Forum degli altri sport