Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
27 giugno 2012

Atletica, Europei di Helsinki: l'Italia cerca conferme

print-icon
eur

Visione panoramica dell'Olympic stadium di Helsinki, teatro degli Europei di atletica

Al via oggi in Finlandia l'appuntamento più atteso in vista di Londra 2012 . Cinquantanove atleti azzurri, fra conferme e ricambi generazionali, con sedici Under23 per portare una squadra giovane e competitiva alle Olimpiadi.

L'Italia dell'atletica pronta per i Campionati europei di Helsinki, che prendono ufficialmente il via il 27 giugno nella capitale finlandese, per chiudersi domenica 1 luglio. Oggi al Kamp Hotel, sede di Casa Italia Atletica, il presidente Fidal, Franco Arese, che proprio ad Helsinki nel 1971 aveva conquistato l'oro continentale dei 1500, ha dichiarato: "Nell'estate che porta all'Olimpiade, i Campionati europei potranno essere un'utile verifica agonistica".

L'Italia vi arriva con una squadra di 59 elementi. "Una formazione – dice Arese - nel segno del ricambio generazionale con campioni più esperti come Donato e Vizzoni e nuove leve pronte a farsi avanti come Greco. Manca una stella come la Di Martino, ma sta recuperando. Ritrovarla in forma a Londra sarebbe l'ennesimo miracolo di 'Santa Antonietta’. Un pensiero anche per Gibilisco ed Howe che, purtroppo, temo che, per i ben noti problemi fisici, non potranno essere della partita per i Giochi Olimpici".

"La nostra intenzione era portare qui una squadra giovane e piena di giovani - ha detto Francesco Uguagliati, direttore tecnico delle squadre nazionali - E in questa Nazionale ci sono sedici under23 con la media dell'età anagrafica degli azzurri che è di 26,91 (26,68 tra gli uomini, 27,17 tra le donne). Atleti partiti dal Progetto Talento e oggi approdati sulla scena internazionale come Daniele Greco. Diciamo, però, sempre grazie alla longevità di atleti esperti come Vizzoni e Donato che sono ancora qui a dire la loro".

"Ad Helsinki - ha proseguito il dt azzurro - mancano le gare di maratona e marcia, per noi da sempre pedine importanti in campo europeo, ma vedremo i nostri specialisti in azione a Londra. Non amo i pronostici sulle medaglie, ma senz'altro ci aspettiamo buone cose dagli atleti che hanno già una medaglia da difendere come La Mantia, Meucci e la 4x100. Senza dimenticare le altre staffette e nomi emergenti come Abate e Caravelli negli ostacoli. Helsinki è l'evento che precede l'Olimpiade, un test importante per tarare la condizione dei nostri atleti e sfruttare al meglio le ultime settimane di preparazione da qui all'appuntamento a Cinque Cerchi".

In totale saranno presenti 1.342 atleti (738 uomini e 604 donne) di 50 federazioni europee: nell'anno olimpico, non ci saranno marcia (e dunque l'azzurro Alex Schwazer) e maratona.