Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
15 settembre 2012

Italian Open: a Torino vola Manassero, crolla Molinari

print-icon
gol

Buona la prestazione di Manassero nella terza girornata dell'Italian Open di golf (Foto Getty)

Nella terza giornata grande spettacolo e prestazione entusiasmante per il veronese che realizza un giro praticamente perfetto. Tra gli azzurri, bene anche Lorenzo Gagli. Deluso, e non potrebbe essere altrimenti, Francesco Molinari

Vola Manassero, crolla Molinari. Grande spettacolo nella terza giornata del Bmw Italian Open di golf di Torino e prestazione entusiasmante per il veronese che realizza un giro praticamente perfetto con -7 dal par, migliore score della giornata (insieme a Colsaerts e Cabrera Bello), frutto di altrettanti birdies, per un -13 complessivo. Il veronese è ora in quinta posizione alla vigilia dell'ultima e decisiva giornata. Scivola invece Francesco Molinari, incappato in un inusuale, per lui che è il migliore del ranking tra i partecipanti del torneo, percorso negativo con 6 bogey per un totale di 4 colpi sopra il par (70esima posizione in classifica a -3, 48 gradini più indietro rispetto a ieri).
La possibilità di realizzare il sogno di un successo italiano al Royal Park I Roveri di Torino (sei anni dopo quello di Francesco Molinari) è nelle mani di Manassero, che arriva all'ultimo round a soli quattro colpi dal leader, il sudafricano Garth Mulroy (-17). La vetta della classifica ha una forte componente spagnola, pronta a fare la voce grossa domani. Secondo, a -16, Gonzalo Fernandez Castano; appaiati al terzo posto Rafa Cabrera Bello e Pablo Larrazabal (-15), quindi sei giocatori a -13. Tra questi molti degli altri favoriti, il belga Nicolas Colsaerts, il tedesco Martin Kaymer, il francese Grogory Bourdy e l'inglese Richard Bland. Insieme a loro, appunto, Manassero, autore di sette birdies, quattro dei quali nelle ultime sei buche. Adesso viene il bello e Manassero non si tira indietro. "In testa ho solo di provare a vincere - dice - se non ci pensassi sprecherei il giro di oggi. Andrò all'attacco con lo stesso approccio mentale di oggi e spero di mantenere lo stesso gioco solido di questi tre giorni. Sono vicino al leader, il distacco è di quattro colpi in un campo dove bisogna fare tanti birdie, cercherò di avere le migliori chance".
Tra gli azzurri, molto bene anche Lorenzo Gagli, sedicesimo in classifica a -11 totali, con un -4 di giornata. Il toscano si conferma ad alto livello nonostante i problemi alla spalla che lo hanno accompagnato per tutto il torneo. "Sono molto contento, mi aspetto un gran giro anche domani" il suo giudizio. Deluso, e non potrebbe essere altrimenti, Francesco Molinari. "E' andato tutto un po' storto, non mi sentivo bene in campo, non risucivo a stare concentrato e le cose andate di conseguenza. Purtroppo nel golf capitano giornate simili, non c'è molto da fare e spiegare, c'è da dimenticare prima possibile".