Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
02 dicembre 2012

Gigante, Simoncelli è terzo. Trionfa Ligety, quarto Moelgg

print-icon
sim

L'azzurro Simoncelli ha conquistato il terzo posto nello slalom gigante a Beaver Creek (Foto Getty)

A Beaver Creek ancora un podio azzurro con il terzo posto di Simoncelli. Domina l'americano, quarto l'italiano Manfred Moelgg. Nel SuperG donne di Lake Louise terza vittoria di fila per la statunitense Lindsey Vonn

Ancora un podio per l'Italia a Beaver Creek: lo ha portato il trentino Davide Simoncelli, terzo nel gigante. Ha vinto lo statunitense Ted Ligety in 2.25.59, secondo successo su due gare in questa disciplina, davanti all'austriaco Marcel Hirscher in 2.27.35 e a Simoncelli in 2.27.66. Per l'Italia c'è anche il quarto posto di Manfred Moelgg in 2.28.15.
Gli altri azzurri in classifica sono il piemontese Max Blardone 9° in 2.28.87 e l'altoatesino Florian Eisath 24° in 2.30.39 La coppa del mondo uomini, come quella donne, lascia ora il Nord America per rientrare in Europa. La prossima tappa, sabato e domenica, sarà in Francia, in val d'Isere, con slalom gigante e slalom speciale.

Simoncelli: "Ho dimostrato di che pasta sono" - "E' una giornata incredibile! Alla partenza di questa gara non pensavo proprio di arrivare sul podio. Ma ho dato il massimo ed anche con questo  ho capito di che pasta sono fatto, ho capito che la tenacia paga perchè non pensavo proprio di tornare al top in così breve tempo": Davide Simoncelli è felicissimo per il suo terzo posto nel gigante di Beaver Creek. E' infatti  un terzo posto quasi miracoloso dopo l'infortunio estivo, perforazione dell'intestino in allenamento per colpa di un palo, intervento d'emergenza in ospedale a Grenoble, tre mesi di fermo: "Mi do come voto un 8, a me e a tutta la squadra. Si, siamo davvero una grande squadra", ha aggiunto l'azzurro. "Devo ringraziare tutti quelli che mi hanno aiutato: la mia famiglia, la mia fidanzata Irene e la sua famiglia, tutta la squadra perchè è anche con il loro aiuto che oggi sono sul podio", ha concluso Davide dedicando questo podio al suo ex allenatore Matteo Guadagnini.

Donne, Lindsey Vonn fa en plein - Con il terzo successo in tre giorni esattamente come nella passata stagione, il supergigante di Cdm di Lake Louise è stato vinto in 1.22.82 ancora una volta dall'atleta del Minnesota. La super campionessa americana ha preceduto la connazionale Julia Mancuso in 1.23.25 e l'austriaca Anna Fenninger in 1.23.27. Per la Vonn - 28 anni - si tratta della 56/a vittoria in coppa e della 14/a a Lake Louise (11 in discesa e tre in supergigante), sulla sua pista preferita.
In classifica generale è sempre più vicina alla leader attuale, la slovena Tina Maze. Per l'Italia, con la bresciana Daniela Merighetti fuori per salto di porta, la migliore è stata la valtellinese Elena Curtoni in 1.24.49, al momento 11/a. Più indietro sono finite Verena Stuffer (1.24.99), Francesca Marsaglia (1.25.28) ed Elena Fanchini (1.25.65).