Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
26 gennaio 2013

Paris domina sulla Streif, vittoria in discesa a Kitzbuehel

print-icon
par

Dominik Paris trionfa sulla mitica Streif

Straordinaria prova dell'azzurro che vince su una delle piste più prestigiose al mondo con il tempo di 1'57"56 davanti al canadese Erik Guy e al francese Reichelt. Nel gigante donne di Maribor successo di Lindsey Vonn

Grande prova di Dominik Paris che si aggiudica la prova di discesa libera sulla mitica Streif nello splendido scenario di Kitzbuehel. L'azzurro, partito con il pettorale numero 20, ha disputato una gara strepitosa facendo registrare il tempo di 1.57.56, migliore di 13 centesimi del canadese Erik Guay. terzo posto per il francese Hannes Reichelt. L'unico italiano a vincere su questa pista in passato era stato Kristian Ghedina.

Per l'Italia Werner Heel ha chiuso 12° in 1.58.81, Siegmar Klotz (pettorale 41) 13° in 1.58.82. Più indietro, invece, sono finiti Matteo Marsaglia e Christof Innerhofer. Si è gareggiato con condizioni meto e di pista perfette davanti ad un pubblico di 50mila persone che ha riempito la zona d'arrivo ed i bordi della pista.

Durante il corso della gara spaventosa caduta per l'azzurro Peter Fill, pettorale 13. L'azzurro è volato in aria dopo una ventina di secondi di gara, all'uscita del muro della Steilhang, girando più volte su stesso in volo e finendo poi sulla neve. L'azzurro dopo pochi secondi si è però rialzato da solo segnalando con il braccio di stare bene. La gara e' stata brevemente interrotta.

Gigante donne, a Maribor vince Lindsey Vonn - L'ultimo gigante di Coppa del Mondo prima dei Mondiali è stato vinto dalla statunitense Lindsey Vonn in 2.22.20 che ha così rovinato la festa alla campionessa locale Tina Maze che era al comando dopo la Prima discesa ma ha chiuso seconda in 2.22,28. Terza l'austriaca Anna Fenninger in 2.22.77. Per l'Italia la migliore è stata Denise Karbon, decima in 2.23.87, autrice di una splendida seconda manche visto che era solo 21/a dopo la prima discesa. Poi ci sono Nadia Fanchini 14/a in 2.24.02, Elena Curtoni 24/a in 2.24.68 e sua sorella Irene 26/a in 2.24.89. Maze è comunque ben salda in testa alla classifica generale con 1.554 punti. La slovena ha anche un bel po' d'Italia nel suo primato. E' infatti assistita - dallo skimen al preparatore atletico - da un gruppo di tecnici italiani capitanati dall'allenatore Livio Magoni. Domani a Maribor tocca allo slalom speciale.