Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
26 luglio 2013

Incontro con il Papa, manca Pelé. Presenti Zico e Parreira

print-icon
pap

O Rei potrebbe tuttavia partecipare domenica mattina alla messa conclusiva della Gmg a Copacabana. Arthur Antunes Coimbra ha donato al Pontefice una maglia rossonera del Flamengo, una delle squadre più titolate di Rio de Janeiro

All'incontro del Papa con gli sportivi non si è presentato il campione più atteso: Pelé, che potrebbe tuttavia partecipare domenica mattina alla messa conclusiva della Gmg a Copacabana. Ieri nel Palazzo della Municipalità di Rio de Janeiro, Francesco ha incontrato personaggi carioca di tutto rispetto, del calibro di Carlos Alberto Gomes Parreira, commissario tecnico della Seleçao, che ha allenato anche altre nazionali di calcio; e di Arthur Antunes Coimbra, in arte Zico, fuoriclasse che con i suoi calci di punizione incantava gli stadi negli anni Ottanta, il quale ha donato al Pontefice una maglia rossonera del Flamengo, una delle squadre più titolate della città.
Con loro anche il giovane Elano Ralph Blumer, talentuoso centrocampista del giro della nazionale, le pallavoliste Fabiana Alvim de Oliveira e Fabiana Marcelino Claudino, una bianca e minuta, l'altra altissima e con la pelle del colore dell'ebano; il campione disabile di kayak, Lars Schimdt Grael.

Era presente anche l'ex cestitsta brasiliano Oscar Daniel Bezerra Schmidt, oggi cinquantacinquenne, che porta visibili sul corpo i segni di una terribile malattia. "Tiratore infallibile, specialista nei canestri dalla lunga distanza, questo gigante dallo sguardo bonario - riferisce Gianluca Biccini, il cronista dell'Osservatore Romano che ha assistito all'incontro - ha pianto di commozione quando il Papa lo ha salutato insieme a tutta la famiglia, che accanto a lui sta giocando la partita più importante: quella per la vita".