Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
12 agosto 2014

Europei Zurigo, Greco in lacrime: rotto il tendine d'Achille

print-icon
dan

Europei amari per Greco, fuori a Zurigo per infortunio

E' già costretto a tornare a casa, il triplista azzurro, vittima di un infortunio nel riscaldamento delle qualificazioni: "Non ho più la forza di arrabbiarmi". Avanzano Donato e Schembri. A 40 anni la britannica Jo Pavey festeggia l'oro nei 10.000m

Finisce ancora prima di cominciare, per un serio infortunio, l'Europeo di atletica per il triplista azzurro Daniele Greco. L'atleta delle Fiamme Oro si è bloccato nel riscaldamento delle qualificazioni per la rottura del tendine di Achille sinistro. La Fidal informa che tutti gli esami diagnostici effettuati avevano assicurato l'idoneità alla partecipazione di Greco, che verrà operato entro pochi giorni. Anche ai Mondiali di Mosca, l'atleta fu costretto a ritirarsi subito per un infortunio muscolare. Si sono invece qualificati per la finale di giovedì sera Fabrizio Donato e Fabrizio Schembri, rispettivamente con il secondo e il dodicesimo salto. Il migliore è stato il russo Lyukman Adams con 16.97.
"Ormai me ne sono capitate così tante che non ho nemmeno più la forza di arrabbiarmi", le prime parole di Greco, "verrò già operato mercoledì. Ora non sento dolore, da quando mi si sono fatto male dolore zero". "Ho fatto un solo balzetto ed ho sentito una frustata, come se qualcuno mi avesse dato un calcio da dietro", racconta, "poi sono rimasto steso a terra".

Sorrisi azzurri anche con le qualificazioni dirette alla finale per Federica Del Buono nei 1500 metri (4:10.47), Yuri Floriani nei 3000 siepi (8:33.05). Passaggio del turno dalle batterie alle semifinali per l'ostacolista Marzia Caravelli (con un probante 12,98, vento -1.1), le centiste Audrey Alloh (11.44, v. -0.4) e Irene Siragusa (11.47, v. +0.8), il quattrocentista Matteo Galvan (46.64), l'ostacolista Leonardo Capotosti (50.45).

Festa per Germania e Inghilterra - Nella giornata d'apertura sono anche stati assegnati i primi titoli: nel lancio del peso si conferma il tedesco David Storl, conquistando la medaglia d'oro con un lancio di 21,41m (argento allo spagnolo Borja Vivas e bronzo al polacco Tomasz Majewski ). Nei 10.000 metri femminili trionfo per la britannica Jo Pavey, che all'età di 40 anni vince precedendo le francesi Cle'mence Calvin e Laila Traby.