Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
27 ottobre 2014

Volvo Ocean Race, verso Città del Capo ma come?

print-icon
abu

Vita a bordo su Abu Dhabi Ocean Racing, che si trova a 2.766,4 miglia dall'arrivo

A oggi la data d'arrivo della flotta a Città del Capo è prevista per il 5 novembre, con il 50% di possibilità. Ma non è ancora chiaro quante miglia bisogna coprire per raggiungere una zona di bassa pressione in pieno Atlantico. In testa c'è Abu Dhabi

Una piccola area di bassa pressione che si sta formando a sud potrebbe essere la soluzione ai problemi dei sette equipaggi, ma non è ancora chiaro quante miglia bisogna coprire per raggiungerla o quanto tempo sarà necessario perché lei raggiunga la testa della flotta. Il rischio è quello di restare intrappolati nella zona di vento leggero dell'anticiclone di Sant'Elena, e per il momento sembra che nessuno lo voglia correre.

La flotta si è divisa in tre gruppetti, in testa Abu Dhabi Ocean Racing (che si trova a 2.766,4 miglia dall'arrivo) e Team Brunel distanziati di appena 34 miglia stanno correndo veloci, ma al tempo stesso si controllano. Come evidente dalla cartografia elettronica, gli equipaggi leader si sono marcati per portarsi nella zona più al vento e dunque in controllo. Tutti devono spingersi più a sud prima di fare la mossa decisiva, e dunque gli angoli del triangolo verso Città del Capo si ampliano.

La flotta si chiude con il duo composto dagli spagnoli di MAPFRE e dall'equipaggio femminile di Team SCA che hanno scelto di avvicinarsi di più alla costa brasiliana, con l'intento di agganciare una piccola zona di bassa pressione vicino a Rio de Janeiro. A oggi l'ETA (o data d'arrivo) della flotta a Città del Capo è prevista per il 5 novembre, con il 50% di possibilità.